SANT’OMERO – Blitz delle Forze dell’Ordine.

Dietro la frase “viene papà”, pronunciata al telefono, veniva dato il via libera alla fornitura di cocaina o hashish che veniva gestita da padre e due figli di nazionalità albanese, con la complicità di un quarto soggetto, un 42enne di Sant’Omero.

Il traffico di sostanze stupefacenti è stato scoperto dai carabinieri del Nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Teramo. Aveva fruttato nel corso dell’ultimo anno circa 300 mila euro di ricavi.

I quattro sono stati arrestati nella notte tra il 14 e 15 febbraio nell’operazione condotta dai militari teramani e da quelli della Tenenza di Borgomanero (Novara) dove il padre e uno dei due figli si erano nel frattempo trasferiti, da San Nicolò a Tordino nel comune di Teramo, dove il nucleo risiedeva da tempo.

Il 42enne è stato immortalato mentre cedeva la droga nel parcheggio dell’ospedale Val Vibrata di Sant’Omero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.368 volte, 1 oggi)