SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un inizio di seconda fase all’insegna della vittoria per le ragazze di Serie D dell’Happy Car Samb Volley. Brave le ragazze di Ciabattoni che hanno battuto a domicilio sabato sera Fano con un secco 3-1, assicurandosi 3 punti e il primo mattone per la costruzione di un edificio chiamato salvezza.

Un match che è iniziato in salita per la Samb con un primo set che rievoca i nefasti tempi della prima fase, ma con l’inizio del secondo la musica è cambiata e le ragazze hanno mostrato un entusiasmo ritrovato e di buon auspicio per il proseguo della fase di play-out.

Dopo il 25-21 del secondo set e il 25-19 del terzo, il quarto set è stato un vero e proprio elastico per la Samb. La Vidali ha raggiunto le ragazze di Ciabattoni, ma le rossoblu hanno reagito prontamente, con grande eleganza sia in battuta, che in ricezione, chiudendo la gara con il 25-18 che ha sancito il definitivo 3-1 di una partita caratterizzata dall’arbitraggio non impeccabile del signor Grassi di Ancona.

Parte male l’avventura ai play off per la squadra maschile che cade in quattro set per 3-1 contro un’agguerrita Mondolfo.
Nei primi parziali i giocatori di casa scavano gap importanti grazie ai loro battitori in salto; i ragazzi di Oddi e Volponi provano a riavvicinarsi ma ci riescono solamente in parte.

Il terzo set potrebbe essere la svolta, infatti grazie ad un buon servizio l’Happy Car Samb Volley si aggiudica il parziale 25 a 21. Il quarto set parte bene fino al 5-4 per i nostri ragazzi quando un turno in battuta “micidiale” del palleggiatore di Mondolfo, aiutato da qualche errore di troppo in attacco, fa si che i padroni di casa vadano a vincere comodamente il parziale. Buona la prova al palleggio di Narcisi, chiamato a sostituire lo squalificato Oddi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 156 volte, 1 oggi)