SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I ragazzi al gran completo, e diversi loro familiari, hanno aperto le porte del Centro socioeducativo riabilitativo “Cediser – L’Arcobaleno” di via Machiavelli ai cittadini che hanno voluto visitare la mostra di oggetti realizzati dagli utenti stessi sui temi di San Valentino e l’amore.

Con il supporto degli operatori, i ragazzi hanno liberamente interpretato la festa del 14 febbraio ispirandosi ai grandi maestri dell’arte: in mostra oggetti in vari materiali che richiamavano lo stile di Van Gogh o di HYPERLINK “https://www.google.it/search?client=firefox-b&q=kandinsky&spell=1&sa=X&ved=0ahUKEwi6lffzxo_SAhWCvxQKHR3ZAbEQvwUIGSgA” Kandinsky, di Picasso o di Klimt.

“Ci ha fatto molto piacere – dice in proposito l’assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni – vedere che, oltre ai familiari, diversi cittadini sono venuti a trovarci acquistando o prenotando l’acquisto di questi oggetti. Il ricavato andrà a finanziare nuove attività del Centro, ma quello che conta è che iniziative come queste servono ad aprire il CEDISER alla città, realizzando così un interscambio di esperienze che arricchisce tutti. Si sta lavorando – è la conclusione di Carboni – a nuove attività che portino nelle strutture di via Machiavelli professionalità operanti in città per dare nuovi stimoli ai nostri utenti e, nel contempo, far conoscere all’esterno quanto di bello qui si fa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)