TERAMO – La scossa di terremoto registrata nella mattinata del 14 febbraio alle 9.28 con epicentro ad Accumoli e magnitudo 3.8, è stata sentita da molti a Teramo.

E anche nelle scuole dove si stava facendo lezione. In molti istituti è scattato il piano di emergenza, con i docenti che hanno messo in pratica il piano di evacuazione.

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, gli studenti del Liceo Classico Delfico, come quelli dello Scientifico, dell’alberghiero Di Poppà del Pascal-Forti, dell’Artistico, del plesso della Molinari, della scuola elementare De Jacobis sono stati fatti uscire per motivi di sicurezza.

In molti istituti, i dirigenti scolastici hanno deciso la sospensione delle lezioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 989 volte, 1 oggi)