ROSETO DEGLI ABRUZZI – Riunione operativa, il 10 febbraio, per mettere a punto l’agenda dei lavori pubblici di interesse comune a partire dall’ampliamento del porto turistico di Roseto, opera di cui è concessionaria la Provincia, per arrivare alla pista ciclabile (progetto Bike to coast).

All’incontro hanno preso parte il sindaco e il vicesindaco di Roseto, Sabatino Di Girolamo e Simone Tacchetti, il presidente Renzo Di Sabatino, i consiglieri provinciali Mario Nugnes e Mauro Scarpantonio, rispettivamente delegati alla stazione unica appaltante e alla viabilità. Insieme ai tecnici, per la Provincia il dirigente Leo Di Liberatore, sono stati definiti tempi e modalità dei progetti che riguardano la cittadina rivierasca.

Il consigliere Scarpantonio ha annunciato che il progetto del ponte, di competenza della Provincia, e inserito nella programmazione regionale Bike To Coast, dovrebbe andare in appalto a primavera: la gara, dell’importo di 2 milioni e 400 mila euro è stata vinta dalla ditta Di Gianforte con la formula dell’appalto concorso; è già stato approvato il progetto preliminare e si sta lavorando all’esecutivo.

La Provincia, inoltre, in qualità di stazione unica appaltante, ha curato per conto del Comune anche la gara della pista ciclabile (1 milione e 880 mila euro): chiuse tutte le procedure e restituita all’amministrazione locale per l’affidamento.

Fra le opere di maggiore interesse per la Città delle Rose vi è sicuramente quella dell’ampliamento del porticciolo turistico: il progetto è inserito nel Masterplan Abruzzo e la Provincia è il soggetto attuatore con 1 milione e 700 mila euro di finanziamento.

“Abbiamo firmato la convenzione con la Regione ed è quasi pronta quella che il Comune di Roseto – ha spiegato Renzo Di Sabatino – servirà a definire chi fa cosa e un ruolo molto importante sarà assegnato all’amministrazione comunale in tutto il percorso che ci porterà alla gara d’appalto e alla realizzazione dell’opera”.

Infine, è stato fatto il punto sul completamento del “pacchetto” di interventi sulla 150 per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro: i marciapiedi e la regimentazione delle acque (400 mila euro, già affidata la gara, in fase di contratto con la ditta, i lavori partiranno fra poche settimane), la sistemazione del ponte di San Giovanni (bisogna realizzare i sondaggi sulla struttura), la rotonda di Santa Petronilla (la Provincia è pronta per l’appalto ma manca la conformità urbanistica, un ostacolo che deve superare l’amministrazione locale).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)