GROTTAMMARE – Si giunge alla fine di uno dei percorsi più originali e stimolanti della stagione: gli incontri della serie “La visione e l’enigma” arrivati con successo al 4° ed ultimo incontro, che si terrà sabato 11 febbraio alle 16 presso la Biblioteca Comunale di Grottammare. I laboratori dedicati ai rapporti tra cinema e filosofia sono inseriti nella 22a stagione culturale dell’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare. Un viaggio nelle dinamiche di scambio tra cinema e filosofia organizzato insieme a studentesse e studenti di Filosofia dell’I.I.S. “Fazzini-Mercantini” di Grottammare, Liceo delle Scienze Umane di Ripatransone. In ogni incontro insieme ai partecipanti vengono approfonditi gli aspetti che rendono così vicine due forme ricche e potenti di espressione umana: la visione del cinema e l’enigma della filosofia o l’immaginazione filosofica e la riflessione cinematografica. Uno scambio alla pari senza esclusione di analisi a partire da letture di testi e proiezioni di sequenze.

Alla preparazione dei laboratori hanno partecipato insieme a studentesse e studenti la professoressa Lorella Capriotti, del Liceo di Ripatransone, e nel gruppo di Blow Up Rebecca Ricci, Luca Giacopetti, Nina Leone, Adriana Buttafoco e Fabrizio Leone. Il quarto appuntamento di sabato 11 febbraio (alle ore 16.00 presso la Biblioteca Comunale di Grottammare), intitolato “La casualità del male” sarà una analisi e una riflessione su un intero film che si presenta come particolarmente denso di implicazioni filosofiche.

Stimolati dalle proposte delle studentesse del Liceo “Mercantini”, stavolta delle classi 5a A e 5a B del Liceo delle Scienze Umane (Sonora Scartozzi, Serena Concetti, Paola Di Franco e Martina Piergiovanni), sarà approfondito “La questione etica nel film Paranoyd Park” capolavoro del grande regista americano Gus Van Sant. Partendo dall’analisi dei dilemmi morali in cui viene a trovarsi Alex, l’adolescente protagonista del film che compie involontariamente un omicidio, seguiremo un percorso di riflessione sul comportamento umano che affronterà problemi come il male, la responsabilità, la coscienza, la scelta, l’espiazione, il nichilismo, il valore della scrittura autobiografica, etc. Come già accaduto negli incontri precedenti i partecipanti (studenti, genitori e insegnanti) saranno coinvolti nell’interpretazione di sequenze filmiche e brani filosofici costruendo in prima persona l’attività laboratoriale.

L’ingresso è gratuito con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2016-2017, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro, che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso. Per studentesse e studenti dei Licei la tessera avrà un costo di 5 euro. La tessera F.I.C. consentirà poi di partecipare liberamente a tutte le iniziative del ricco calendario della rassegna. Per informazioni e iscrizioni: associazioneblowup@gmail.com, 3779162068.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 61 volte, 1 oggi)