SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il liceo scientifico Rosetti diventa punto di riferimento territoriale per il potenziamento delle abilità matematiche come sede di svolgimento di gare matematiche a vario livello. Il 2 febbraio infatti, l’istituto sambenedettese ha ospitato studenti delle classi prime di diverse scuole della provincia che hanno partecipato ai Giochi di Archimede, che rientrano nel Progetto Olimpiadi della Matematica.

Per dare vita alle diverse attività, internamente ed esternamente al Rosetti lavorano i docenti Luciano Zazzetti, Paola Palestini ed Ernano Ventilii, che annunciano gli ulteriori appuntamenti, ad alcuni dei quali gli studenti di vari ordini di scuole possono ancora iscriversi.  “Il 17 marzo il Rosetti ospiterà i finali di area dei Giochi Matematici del Mediterraneo, rivolti a 111 alunni dalla terza classe della scuola  primaria alla seconda classe della secondaria di secondo grado che hanno superato le finali dei rispettivi istituti.

I GMM2017, alla loro settima edizione, sono “un libero concorso riservato a tutti gli allievi delle scuole primarie (limitatamente alle classi 3e 4e 5e), secondarie di 1° grado e secondarie di 2° grado (limitatamente alle classi 1e E 2e del biennio), pubbliche, paritarie e private, italiane o di altri paesi. Essi si prefiggono lo scopo di mettere a confronto fra loro allievi di diverse scuole, gareggiando con lealtà nello spirito della sana competizione sportiva al fine di sviluppare atteggiamenti positivi verso lo studio della matematica, offrire opportunità di partecipazione ed integrazione e valorizzare le eccellenze.”

Sempre al Rosetti il 18 marzo si svolgerà la semifinale di zona del Campionati Internazionali di Giochi Matematici, che negli anni scorsi ha visto la partecipazione di 6-700 concorrenti. Giunti alla ventiquattresima edizione in Italia, i Giochi sono gare matematiche che possono essere affrontate senza necessariamente conoscere particolari formule o teoremi impegnativi. Occorre invece una voglia matta di giocare, un pizzico di fantasia e quell’intuizione che fa capire che un problema apparentemente molto complicato è in realtà più semplice di quello che si poteva prevedere. I concorrenti saranno di fronte a un certo numero di quesiti che devono essere risolti in un arco di tempo determinato. Il termine ultimo per le iscrizioni (pagamento e registrazione on-line) è l’11 febbraio 2017.

Informazioni sulla manifestazione, sulle modalità di versamento della quota di iscrizione e registrazione possono essere trovate su http://matematica.unibocconi.it. La partecipazione è aperta a tutti, a partire dagli alunni della prima media.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 229 volte, 1 oggi)