MARTINSICURO – Con una delibera di giunta, l’amministrazione Camaioni ha approvato l’affidamento in gestione dei servizi di alaggio, varo e rimessaggio natanti per la pesca non professionale.
“Finalmente dopo diverse peripezie burocratiche – scrive l’assessore al Demanio, Massimo Corsi – siamo arrivati , dove, con tale atto, potremo dire di aver risolto definitivamente un annoso e complicato rompicapo marinaresco attraverso una lunghissima condivisione da parte degli attori presenti all’interno dell’area portuale.

Abbiamo stabilito che il costo totale della concessione demaniale intestata al Comune di Martinsicuro, con questo atto verrà pagato completamente dal nuovo assegnatario in sub concessione come prevede l’articolo 45 bis del codice della navigazione, costo che si aggira intorno ai 5.894,73 euro annui.

Inoltre le nostre richieste sono state: durata della concessione con un massimo di anni 6, tariffa massima esigile di 500 euro annui a ribasso per ogni imbarcazione, installazione di 1 o 2 prese a gettone (colonnine) per la fornitura di acqua e luce, servizio di sorveglianza notturna, organizzazione di corsi teorici/pratici sulle tecniche di pesca e o sulla nautica, organizzazione di una stazione metereologica e di informazione per i soli beneficiari del servizio, tutte richieste che saranno poi valutate in sede di assegnazione del bando come migliorie non solo economiche ma anche tecniche.

Seguirà pubblicazione del bando con una durata di circa 30 giorni per permettere agli interessati di predisporre la domanda.

Confidiamo nell’interesse e la partecipazione di molte associazioni del settore che ogni anno tornavano a chiederci a gran voce la possibilità di avere uno spazio consono alle loro esigenze.

Chiudo con un pizzico di orgoglio personale sulla vicenda, considerando la mia quarta delega ai servizi Portuali virtuale, assegnata sul campo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 420 volte, 1 oggi)