SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata molto importante in casa rossoblu.

Nel pomeriggio del 2 febbraio, allo stadio “Riviera delle Palme” di San Benedetto, è avvenuta la presentazione dei nuovi acquisti della Sambenedettese.

Negli ultimi giorni sono approdati in Riviera l’attaccante uruguaiano Gonzalo Lattore, il centrocampista sloveno Armin Bacinovic, l’ala sinistra Vittorio Bernardo, il giovane centravanti Antonio Ferrara che si aggiungono ad Agodirin, Ovalle e Rapisarda entrati in squadra nelle ultime settimane.

Un calciomercato d’effetto compiuto dalla società rossoblu con la speranza di migliorare la, già comunque positiva, classifica del girone B della Lega Pro.

I tifosi, in primis, attendono grandi cose dai nuovi arrivi ma anche la stessa dirigenza rossoblu che ha puntato su questi uomini.

Presente anche Fedeli junior che ha preso la parola: “Abbiamo migliorato la rosa, era la nostra intenzione. Calciomercato molto positivo. Ora stiamo a posto così. Non arriverà nessun svincolato”.

Latorre, che non parla naturalmente ancora italiano, ha comunque affermato: “Voglio dare il mio contributo e migliorare la classifica della squadra. Sono motivato e contento di essere qui. La forza fisica è una delle mie grandi caratteristiche da quando ero giovanissimo. In Brasile il campionato è finito da un mese e mezzo fa ma io mi sono allenato a parte e spero di tornare in forma in poche settimane. Sono da pochi giorni a San Benedetto ma ho avuto un’impressione positiva e ho trovato lo stadio molto bello”.

Bacinovic ha dichiarato: “Sono venuto a San Benedetto per rimettermi in gioco. Non è stato un problema scendere di categoria. Ho scelto la Samb perché so che è una piazza che vale. Sono qui per rimettermi in gioco ma soprattutto per fare il bene della squadra. Ho giocato poco a Terni, non sono fisicamente al massimo ma conto di tornare presto al top della forma. Non guardo al passato, oggi sono a San Benedetto e darò tutto per questa maglia. Ho già visto la piazza in occasione dell’amichevole della scorsa estate quando vestivo la maglia della Salernitana, mi ha fatto una buona impressione. Rimpianti per la serie A? Non ha senso guardare il passato ma bisogna andare avanti con positività”.

Bernardo ha affermato: “Con mister Sanderra abbiamo già avuto un rapporto lavorativo, mi conosce. Posso fare prima e seconda punta ma preferisco l’ultimo ruolo citato. Mi aspetto di vincere sempre ma non si può, però vogliamo raggiungere l’obiettivo della società e portarlo a termine. Non cerco riscatto dalle mie esperienze passate, sono qui per giocare e voglio convincere il mister a mettermi in campo. A Viterbo ho avuto problemi con la società ma non cerco riscatto. Sono contento che mister Sanderra mi ha scelto per le mie qualità, lo ringrazio e mi metto a disposizione”.

Ferrara ha esclamato: “Vogliamo raggiungere gli obiettivi fissati con la società. Voglio dare il mio contributo, sono contento di essere in questa grande piazza. Mi piace esprimermi nell’uno contro uno. Mi piace molto Neymar ed è il mio punto di riferimento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.078 volte, 1 oggi)