SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella seduta del Consiglio comunale del 28 gennaio 2017 è stato approvato il Regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali.

L’approvazione del regolamento consente ai cittadini o imprese che hanno dei debiti verso il Comune di San Benedetto del Tronto di ottenere l’esonero dal pagamento delle sanzioni nei provvedimenti di ingiunzione fiscale notificati entro il 31 dicembre 2016.

Si tratta degli accertamenti (busta verde) per ICI, IMU, tassa rifiuti (nella sua diversa denominazione assunta negli anni come TARSU e TARES), ICP (imposta comunale sulla pubblicità) e la TOSAP (la tassa per l’occupazione di suolo pubblico) che non sono stati pagati e per i quali si è ricevuta l’ingiunzione fiscale. Per le due ultime imposte (quella sulla pubblicità e quella sulle occupazioni di suolo pubblico) la domanda va inoltrata all’Azienda Multi Servizi spa che le gestisce dal primo gennaio 2017.

Il beneficio consiste nell’esclusione delle sanzioni indicate nei provvedimenti notificati. Restano da pagare, oltre al tributo dovuto, gli interessi e le spese di notifica.

La domanda deve essere effettuata utilizzando il modello messo a disposizione dal Comune entro il 31 marzo 2017. Il pagamento potrà essere effettuato con rata unica o dilazionato in cinque rate scadenti a luglio, settembre, novembre 2017 e aprile e settembre 2018. Il contribuente indicherà nell’istanza di adesione il numero di rate con cui intende effettuare il pagamento.

Il modello per l’istanza è disponibile sul sito istituzionale www.comunesbt.it (area tematica “Tributi”) oppure agli sportelli del Servizio Tributi e dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Per informazioni: telefono 0735794550 e mail: tributi@comunesbt.it.

(Letto 140 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)