CUPRA MARITTIMA – Non sono mancate in questi anni vicende che hanno fatto traballare la maggioranza cuprense, come le dimissioni di quattro membri dell’amministrazione, tra assessori e consiglieri. Diede forfait per prima la consigliera Giovanna Verdecchia, qualche mese dopo l’insediamento, successivamente si dimisero i due assessori Luca Vagnoni e Anna Maria Cerolini. Oggi è la volta dell’assessore ai lavori pubblici Maddalena Marchetti, che abbandona l’incarico di assessore ma non quello di consigliere, con lettera protocollata nella lunedì mattina.

Sembra siano personali i motivi che hanno indotto la Marchetti a prendere questa strada, lasciando comunque una vera patata bollente in giunta. Ci troviamo così di fronte ad una maggioranza in consiglio di soli sette membri, con problemi che riguardano, ora, non solo le quote rosa in giunta, ma anche le eventuali sostituzioni. Se consideriamo il subingresso di  Alesiani e le due rinunce all’incarico da parte di Malaigia e Bruni nel 2015, all’indomani delle dimissioni di Cerolini e Vagnoni, oggi il sindaco D’Annibali si trova a dover riorganizzare gli incarichi e il proprio gruppo politico, non potendo in alcun modo contare su una riserva di sostituti.

(Letto 1.188 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.188 volte, 1 oggi)