SAN BENEDETTO DEL TRONTO – ‘Ondata’ di spiaggiamenti per diversi esemplari di tartarughe, negli ultimi giorni, tra l’Emilia-Romagna e le Marche.

E’ quanto segnala in una nota la Fondazione Cetacea secondo cui nel suo tratto di competenza – dal Delta del Po a San Benedetto del Tronto – nel giro di tre giorni si sono spiaggiate, “complice il clima rigido e le mareggiate insistenti”, 16 tartarughe per 33 in cura al presso il Centro di Recupero Cura e Riabilitazione delle Tartarughe marine di Riccione, nel Riminese.

Tra le ultime 5 arrivate al punto di primo soccorso della fondazione a Numana, nell’Anconetano, anche una tartaruga verde, specie molto rara in alto Adriatico. Fra gli spiaggiati numerosi esemplari di grandi dimensioni, adulti e in età riproduttiva, preziosi per la conservazione della specie.

La fondazione si trova in questo momento ad accogliere e ospedalizzare più esemplari di quanti il centro possa contenerne, e si sta attrezzando per attivare 5 nuove vasche per il ricovero degli animali.

(Letto 299 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 299 volte, 1 oggi)