MONTEPRANDONE – Vittoria sul fil di sirena. Comincia con il sorriso il 2017 dell’Hc Monteprandone. I celesti battono di misura su un rinnovato Falconara e riescono così a cancellare lo scivolone di dicembre contro L’Aquila. Partita sul filo dell’equilibrio al Colle Gioioso. Nel primo tempo dopo una prima fase di studio Monteprandone prende a comandare, pur non riuscendo mai a guadagnare più di tre reti di scarto. La frazione si chiude sull’11-9, ma i ragazzi di coach Andrea Vultaggio danno l’impressione di andare troppo al piccolo trotto e di non sfruttare al massimo la evidente superiorità tecnica.

Secondo tempo sulla falsariga del primo. Wolter e Coccia tengono avanti l’Handball che, dopo aver toccato ancora +3, improvvisamente cala. La gara si fa dura e in questa fase una rete di Panichi, sempre più maturo,e un paio di contropiedi fulminei di Leonardo Grilli, consentono ai celesti di mantenere il vantaggio, seppure di una lunghezza appena. La sfida si decide negli ultimi 10 minuti, quando viene mandato nella mischia Khouaja, in camo nonostante un problema fisico che ne aveva limitato l’utilizzo in settimana. Il giovane classe 99 prende per mano i compagni con un paio di realizzazioni di ottima fattura e negli 10 secondi finali sfrutta alla perfezione l’ultima palla, regalando la vittoria sul fil di sirena alla propria squadra.

Insomma, nonostante una prestazione sottotono e una gara al cardiopalma, Monteprandone intasca il sesto successo stagionale. Merito di una indiscutibile compattezza di gruppo. Ma sabato, sempre al Colle Gioioso stavolta contro Chiaravalle, servirà qualcosa in più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 120 volte, 1 oggi)