MARTINSICURO – Il bilancio è nettamente positivo, sia per la stagione agonistica 2016 della associazione di pattinaggio corsa Rolling Pattinatori “D. Bosica” di Martinsicuro, sia per la festa sociale svoltasi sabato 21 gennaio presso l’Hotel Park, sempre a Martinsicuro.

La serata si è aperta con i saluti delle autorità presenti: il sindaco di Martinsicuro Paolo Camaioni, il commissario tecnico della Nazionale italiana di pattinaggio corsa Massimiliano Presti, il presidente del CONI provinciale Italo Canaletti, il presidente regionale della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio (FIHP) Pasquale Volpe e la vice presidente dell’associazione Elena Bosica. A seguire sono stati introdotti i nuovi arrivati provenienti da altre società sportive: Oreste Velenosi, Dino Rufo, Sandro Cipriani, Alessia Felicioni e Aurora Baldassarri.

Si è giunti poi al momento centrale della festa della Rolling Pattinatori “D. Bosica”: la testimonianza di Francesco Bettella, due volte medaglia d’argento ai Giochi paralimpici di Rio nel nuoto e in particolare nei 50 e nei 100 metri dorso. Francesco – che incarna perfettamente il tema scelto dall’associazione per la serata: “Don’t tell me you can’t” (“Non dirmi che non puoi”) – ha raccontato dei suoi esordi nel nuoto, del passaggio al settore agonistico, delle prime gare e vittorie, per poi parlare della sua brillante carriera universitaria culminata con una laurea in Ingegneria meccanica, del rapporto tra scuola e sport e di come conciliare questi due aspetti della vita. L’attenzione si è successivamente spostata sulle straordinarie medaglie vinte a Rio 2016, che presentano una particolarità: se agitate producono un suono, diverso a seconda che si tratti di oro, argento o bronzo. Per finire l’atleta padovano ha lasciato un messaggio a tutti i giovani sul valore dello sport, che insegna a superare i limiti e non arrendersi mai. A supportare l’intervento di Francesco Bettella sono stati tre video, due riguardanti la sua avventura brasiliana e uno utilizzato come trailer per i Giochi paralimpici di Rio, intitolato “Yes I can”.

Dopo l’intervento dell’ospite d’onore, indiscusso Campione, si è passati alle premiazioni di tutti gli atleti dell’associazione. Settore non agonistico: Alessio Morganti, Marlene Bufo, Stefano Angelozzi, Lidia Bufo, Piccinini Stefano, Giulia D’Isabella, Diego Cicconi, Siria Muscolini, Aminata Tounckara, Nikolas Persiani, Lorenzo Reschini, Sara Consorti, Violante Bachetti, Emma Di Marco, Alessia Felicioni, Aurora Baldassarri, Giorgia Muscolini, Stefano Consorti, Giulia Leoni, Laura D’Isabella, Giulia Lopiano, Giorgia De Angelis.

Settore agonistico, composto da coloro che hanno partecipato almeno a una gara nel corso del 2016: Samuele Sprecacè, Leonardo Morganti, Ambra Libetti, Francesco Sprecacè, Matteo Angelini, Alessandro Bosica, Davide Palazzese, Mattia Di Gennaro, Federico Clementoni, Andrea Aurelio Petrelli, Mattia Kellezi Persiani, Ilaria Fenizia Cirilli, Lorenzo Battaglia, Sofia Clementoni, Jacopo Rocco Mazzocchitti, Miriama Tounckara, Marco Cestarelli, Michela Marini, Matteo Campanelli, Matteo Voltattorni, Davide Palestro, Leonardo De Angelis, Giuseppe Cistola, Chiara Luciani, Lorenzo Mosca, Michael Gatti, Lorenzo Cirilli, Simone Angelozzi, Asja Varani, Davide Amabili, Alessio Clementoni, Edda Paluzzi e Marco De Flaviis. Questi ultimi tre sono anche teste di serie della Nazionale italiana di pattinaggio corsa e sono stati insigniti di un riconoscimento da parte dell’Amministrazione comunale di Martinsicuro.

L’assegno comprendente tutti i premi assegnati agli atleti è stato consegnato simbolicamente a Matteo Voltattorni, che ha inoltre preso la parola per festeggiare il ritorno alle gare di Domenico Junior Bosica, storico atleta della Rolling costretto ai box per un lungo periodo, ma motivato a recuperare tutto il tempo perso. Il microfono è poi passato a Edda Paluzzi, che ha dato voce ad un pensiero scritto da tutti i ragazzi dell’associazione per ringraziare quanti si adoperano per loro, dallo staff ai genitori, dai collaboratori fissi agli aiutanti occasionali.

Un ringraziamento anche agli allenatori della società, a partire da Corrado Cipriani, primo tecnico di cui si è avvalsa la Rolling Pattinatori “D. Bosica”. Sono stati poi premiati gli allenatori di primo livello Endria Joanne Cipriani, Valentina Mancini e Sandro Cipriani, che dal 2016 è anche consigliere federale della FIHP. Infine è stato chiamato sul palco Guido Cicconi, allenatore di terzo livello e tecnico federale, a cui va sicuramente parte del merito delle medaglie italiane, europee e mondiali vinte la scorsa stagione.

Uno dei fiori all’occhiello dell’associazione è il Memorial “Domenico Bosica”, che si svolge ogni anno presso la pista di pattinaggio di Martinsicuro. Un evento che non sarebbe possibile senza l’aiuto di coloro che si prodigano per la buona riuscita delle iniziative della Rolling. E’ stato dunque consegnato un riconoscimento ad Alfredo e Brunetta, Rosanna e Giuliano, Rosa e Argeo, Vincenzo e Antonia, Erminia e Rolando ed Eugenia. Assenti Giovanni e Cinzia.

La presentazione si è conclusa con un video che riassume la stagione agonistica 2016 della Rolling Pattinatori “D. Bosica” di Martinsicuro e con l’invito a tutti i presenti a partecipare alla raccolta fondi per la serata mediante l’acquisto di calamite recanti il logo dell’associazione e il tema della festa: “Don’t tell me you can’t”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 384 volte, 1 oggi)