SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le ore di emergenza, ormai tante, che sta vivendo l’Italia sono finite inevitabilmente sulle principali prime pagine dei giornali di tutto il mondo. “Buried Alive” ovvero sepolti vivi titola il Daily Mail, quotidiano inglese sulla sua versione online, con la tragedia dell’hotel Rigopiano che è al momento la notizia che più lascia col fiato sospeso mezzo mondo.

“Hotel sommerso” titola invece il francese Le Monde e ancora “Ci sono molti morti” (“Es gibt viele tote” n.d.r) riporta il famoso quotidiano tedesco Bild. E non mancano neanche i commenti della gente comune, sotto alle news che da ieri, dalle quattro forti scosse di terremoto, si occupano del nostro Paese. “Poor Italy” scrive un commentatore da Londra probabilmente apprendendo che le zone colpite da neve, valanghe e terremoto sono le stesse duramente messe alla prova in agosto e ottobre. Sono tanti i giornali che mettono in risalto le ore di emergenza che vive la zona appenninica e soprattutto la tragedia del “Rigopiano”, tra questi anche l’americana Cnn e ancora l’olandese De Telegraaf, lo svedese Dagens Nyheter e addirittura il giapponese Yomiuri Online.

Una diffusa sensazione di vicinanza per un popolo, quello del Centro Italia, che sembra perseguitato dagli eventi. E’ il senso ad esempio del commento del lettore “Manilva” da Newcastle, che sul Daily Mail scrive: “Mother Nature has certainly been unkind to Italy these past few months” letteralmente “Madre natura è stata certamente cattiva con l’Italia in questi ultimi mesi”, un concetto che bene o male abbiamo fatto nostro in tanti in questi giorni, quello della rabbia, ma anche dell’impotenza nei confronti della natura che sembra davvero aver preso di mira Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria nel giro proprio di pochi mesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 897 volte, 1 oggi)