SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nei giorni scorsi si e’ svolta la prima parte di un interessante progetto che vede la collaborazione tra l’Associazione culturale “l’altrArte”, che dal 1996 cura per conto del Comune il simposio internazionale “Scultura Viva” ed il Liceo Scientifico B.Rosetti di San Benedetto.

Il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro, intitolato “Conoscere e conservare”, con il coordinamento dei Professori Maria Agnese Sciocchetti e Giuseppe Filipponi, coinvolge la classe 3F e riguarda la formazione di “mini guide” orientate alla presentazione in lingua italiana e straniera dei luoghi ambientali e artistici del territorio sambenedettese, tra i quali appunto il MAM, Museo d’Arte sul Mare.

L’obiettivo e’ quello di offrire agli studenti l’opportunità di accedere a luoghi di educazione/formazione esterni, potenziando il curriculum scolastico e incrementando il raccordo tra istruzione, formazione e mondo del lavoro.

Il programma, articolato in tre momenti distinti, ha gia’ visto, lo scorso 10 gennaio lo svolgersi di un corso di formazione di quattro ore presso lo stesso Liceo Scientifico e venerdi 13 gennaio una visita, di tre ore, al MAM. Ad entrambe le iniziative ha partecipato il vicepresidente dell’Associazione “l’altrArte”, Prof. Fabrizio Mariani, che in classe ha raccontato, agli alunni della 3 F, la storia di “Scultura Viva”, riportando aneddoti e rispondendo alle varie domande e al MAM, ha illustrato le 164 opere, 146 sculture e 18 murali, realizzate durante i venti passati anni di “Pittura & Scultura Viva”.

Il terzo e conclusivo momento di terra’ nei primi di maggio,  quando si procederà infine alla presentazione da parte degli studenti delle opere del MAM, simulando il ruolo di guida culturale.

La stessa Associazione “l’altrArte”, tramite il suo presidente Arch. Piernicola Cocchiaro, rende noto che sono stati gia’ selezionati i 6 scultori che saranno invitati alla prossima 21^ edizione di “Scultura Viva”, che si terra’ in giugno, non appena questa sara’ confermata dall’amministrazione.

Essi sono gli italiani Mauro Antonio Mezzina di Bari e Stefano Grattarola di Genova, la scultrice turca Ebru Akinci di Istambul, il bulgaro Petre Petrov e sua moglie Agnessa Ivanova Petrova di Sofia e il greco Antonis Myrodias di Atene.

La 21^ edizione si svolgera’ all’insegna delle novita’. La piu’ importante sara’ quella di un nuovo format del simposio che inoltre cambiera’ nome e diventera’ il Festival dell’Arte sul Mare, un contenitore di cinque eventi artistici differenti, tra i quali spicchera’ come sempre “Scultura Viva”.

A differenza delle precedenti edizioni, quest’anno le sei sculture verranno realizzate lungo il secondo tratto del molo, dando cosi’ inizio al completamento dell’intera passeggiata artistica, che con i suoi 1.150 metri, costituisce il museo all’aperto piu’ lungo al mondo, oltre che unico, che solo San Benedetto possiede.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 295 volte, 1 oggi)