AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

ORE 12.30 Mareggiate intense sulla Riviera. Riportiamo un video a tal proposito.

ORE 10.30 SI DISTACCA UN ARGINE DEL TORRENTE MENOCCHIA. Torrente menocchia, si è verificato un distaccamento di un argine del torrente a 400 metri dalla foce sulla sponda destra, nessun danno alle proprietà.

ORE 10.20 EMERGENZA IN ABRUZZO ESONDA IL FIUME PESCARA. Nel teramano si contano 48mila utenze senza luce. CLICCA QUI

ORE 10 VIGILI DEL FUOCO AL LAVORO SENZA SOSTA.Continua l’emergenza, i Vigili del Fuoco sono impegnati con decine di richieste di interventi, anche per soccorrere mezzi spazzaneve in difficoltà.CLICCA QUI

ORE 9.50 SALTA LA LUCE A INTERMITTENZA IN RIVIERA. Specie a Grottammare e San Benedetto. CLICCA QUI

ORE 9.47 SITUAZIONE ENERGIA AD OFFIDA. Il sindaco Valerio Lucciarini fa il punto della situazione. CLICCA QUI

ORE 9.45 DISAGI AD ASCOLI. Crolla parte di strada a Monticelli. CLICCA QUI

ORE 9.40 DISAGI NELLA PROVINCIA DI TERAMO La sede continua a stare senza energia elettrica. CLICCA QUI

Si va dunque a dormire o comunque a riposare dopo una giornata che ha messo a dura prova tutte le Marche e l’Abruzzo, con particolare angoscia per le zone montane dove il freddo e le lentezze della non ricostruzione rischiano di piegare anche uno dei caposaldi dell’economia montana, l’allevamento di animali. Si riposa al buio in molte zone del Piceno e dell’Abruzzo. Purtroppo le previsioni non sono buone: sulla costa pioggia almeno fino al mattino di giovedì, temperature tra i 3 e i 4° C; ad Ascoli dovrebbe nevicare fino a giovedì, con temperature che solo giovedì potrebbero superare i 3 gradi; stessa situazione ad Offida. Peggio ovviamente nell’area montana: a Montemonaco potrebbe nevicare anche nel fine settimana e solo domenica le temperature potrebbero superare i 3 gradi.

18 GENNAIO, ORE 00:20 A VILLA PIGNA CROLLA IL TETTO DEL PALAZZETTO DELLO SPORT – A Villa Pigna, frazione di Folignano intorno alle 23 e 45 è crollato il tetto del palazzetto dello sport, probabilmente a causa della neve caduta. (Leggi qui)

ORE 23 E 30. PER I VIGILI DEL FUOCO ADESSO IL PROBLEMA SONO GLI ALLAGAMENTI. “La neve sciogliendosi potrebbe portare infiltrazioni d’acqua a cantine e garages” fanno sapere i Vigili del Fuoco di Ascoli. (Leggi qui)

ORE 20:30 CASTORANO Tornata la corrente elettrica.

ORE 20 COLDIRETTI RISCHIO STRAGE DI ANIMALI NELLE ZONE DEL SISMA Allevatori costretti a tenere gli animali all’aperto che soffrono l’eccesso di freddo. Si teme una strage  CLICCA QUI

Pubblichiamo le foto dell’Azienda Agricola Scolastici di Pieve Torina la quale spiega cosa sta accadendo: “Abbiamo qualche stalla ancora agibile (dopo il terremoto, ndr) ma gli animali stanno troppo stretti e devono uscire all’aperto per bere. Oggi era -5 e sta già scendendo”.

ORE 20 CASTIGNANO In vaste aree cittadine manca la corrente elettrica, in alcune zone già da 24 ore. Sono caduti molti pali della luce e la neve arriva a superare i 70 centimetri. La situazione sembra peggiore di quella del febbraio 2012. Situazione simile o anche peggiore a Maltignano, Montemonaco, Folignano, Ripatransone.

ORE 19:50 COMUNICATO SINDACO OFFIDA LUCCIARINI SU NEVE E BLACK OUT Come abbiamo già avuto modo di comunicare questa mattina l’interruzione della energia elettrica è causata da una rottura Enel sulla linea in media tensione denominata Campolungo, linea che alimenta la rete di distribuzione di molti comuni del comprensorio compresi tratti di linea del territorio offidano. Parte di queste interruzioni sono state momentaneamente “risolte” dalla società Energie Offida che ha rimodulato l’alimentazione dal secondo punto di consegna di energia (Santa Maria Goretti alimentato dalla linea Enel “Carassai”) ripristinando la distribuzione nelle parti di linea consentite. Fino a che l’Enel non avrà ripristinato il guasto rialimentando l’altro punto di consegna (Fornace alimentato dalla linea Enel “Campolungo”) rimarranno senza energia elettrica, per quanto riguarda il territorio comunale, le seguenti aree: Ponticelli, Lava, San Lazzaro, Borgo Miriam, Ciafone, San Giovanni, San Basso, San Carro). Nelle prossime ore, affinché si sia pronti a ridare corrente una volta effettuato il ripristino da parte dell’Enel, la società Energie Offida, provvederà a riparare gli elettrodotti danneggiati dalle avversità contingenti.

ORE 19:50 ASCOLI GRAVI PROBLEMI NEVE E BLACK OUT ISOLATA FRAZIONE TALVACCHIA CLICCA QUI DICHIARAZIONI SINDACO CASTELLI

ORE 19:50 MASSIGNANO Scuole aperte

ORE 19.15 AGGIORNAMENTI DA ASCOLI. Ancora problemi all’energia elettrica in vari punti della città. Isolata Talvecchia. CLICCA QUI

ORE 19 AGGIORNAMENTO BLACK OUT Nel Piceno, completamente o a zone, manca la corrente elettrica a Ripatransone, Offida, Castorano, Appignano del Tronto, Castignano, zona di Ascoli Piceno. Problemi idrici per Folignano e zona Colle San Marco.

ORE 18 ACQUASANTA CONTINUA A NEVICARE Video Attilio Biocca

 

ORE 18.45 ASCOLI SENZA LUCE “A MACCHIA DI LEOPARDO” Ci arrivano segnalazioni dirette di corrente elettrica che manca in alcune zone di Ascoli come Fonte di Campo e Poggio di Bretta. Anche nel popolato quartiere di Monticelli manca la corrente elettrica in tutto il “lato fiume”, quindi nella sezione nord, mentre nella sezione sud, quindi “lato colline”, la corrente elettrica c’è. Abbiamo scritto alle 17.45 la difficile situazione.

ORE 18.45 SCUOLE RIPATRANSONE E MONTEFIORE DELL’ASO. Le strutture scolastiche saranno chiuse anche il 18 gennaio. CLICCA QUI, CLICCA QUI

ORE 18.15 SCUOLE ACQUAVIVA. Aperte le scuole e regolare il servizio scuolabus il 18 gennaio ad Acquaviva. CLICCA QUI

ORE 18 ANCHE AD ASCOLI NIENTE LUCE Anche alcune zone di Ascoli Piceno sarebbero senza corrente elettrica, in particolar modo quelle più decentrate come Fonte di Campo e Poggio di Bretta.

ORE 17:45 NOTTE AL GELO E AL BUIO Purtroppo facciamo fatica a parlare con molti sindaci che sono impegnati in prima linea per coordinare l’emergenza che ha colpito duramente il Piceno e in particolar modo tutta l’area collinare e montana, come più volte scritto. Ma ad emergenza si somma emergenza: quella idrica nella zona sud-occidentale della Provincia (leggi aggiornamento ore 17:40) ma soprattutto quella relativa all’assenza di energia elettrica in gran parte della zona collinare almeno. Stiamo cercando di capire dove manca la corrente elettrica, sicuramente a Ripatransone e Offida, ma anche in aree di Appignano del Tronto. Qui abbiamo parlato con la consigliere comunale ed ex sindaco Nazzarena Agostini che ci ha così aggiornato: “Ad Appignano la corrente manca in diverse zone e così per molti comuni della zona, purtroppo abbiamo parlato con l’Enel e ci è stato detto che difficilmente sarà ripristinata nella notte. Sono arrivate squadre dal Veneto ma al momento 20 mila famiglie del Piceno e 110 mila famiglie abruzzesi sono senza luce“. Con un metro di neve e a volte di più fuori, si è in attesa di una notte senza illuminazione e senza riscaldamento.

 

ORE 17:40 EMERGENZA IDRICA ZONA FOLIGNANO-COLLE SAN MARCO CLICCA QUI Le gelate stanno creando problemi agli invasi e alle sorgenti con difficoltà a garantire il servizio idrico nell’area compresa tra Folignano e Colle San Marco. Qui tutti i dettagli precisi.

ORE 17:20 RIPATRANSONE SITUAZIONE PESANTE Come dimostra il video sotto riportato, a Ripatransone c’è circa un metro di neve, ma oltretutto da circa due ore in città manca la corrente elettrica. “Ci apprestiamo a vivere una notte al gelo” commenta il sindaco Remo Bruni, il quale non ha ricevuto comunicazioni dall’Enel.

ORE 17:10 UNA MASSA DI NEVE SULLE AREE TERREMOTATE Soprattutto a Montemonaco si è accumulato un metro e mezzo di neve. Il peso va ad aggravare la situazione delle abitazioni già inagibili. CLICCA QUI

ORE 17 ABRUZZO Piegato dalle nevicate, arriva l’Esercito per aiutare, anche da Foggia. CLICCA QUI

ORE 16:50 CASTIGNANO SINDACO POLINI Si informa la cittadinanza che i mezzi comunali stanno lavorando ininterrottamente da questa notte, per cercare di far fronte all’emergenza neve. Al momento non tutte le strade comunali sono state riaperte, in quando si sta dando priorità a tutte le situazioni più difficili dal punto di vista sanitario. L’Enel sta lavorando per ripristinare la corrente elettrica ma al momento non sono in grado di darci notizie sui tempi di riattivazione del servizio. Si invita pertanto la cittadinanza a mettersi in viaggio solo se strettamente necessario e con catene montate. In caso di emergenza chiamare i seguenti numeri: 0736822085. Comune, 3384339577 Sindaco, 3404032148 Silvestri.

ORE 16:30 COMUNICAZIONE PREFETTO DI ASCOLI Statale 16 vietata ai tir dalle 14 del 17 gennaio fino alle 14 del 18 gennaio. Aree di stoccaggio nei caselli di Grottammare e San Benedetto. Anas al lavoro per aiutare Arquata e Acquasanta per liberare strade dalla neve e portare beni. CLICCA QUI

ORE 16:15 SITUAZIONE DIFFICILE PER L’ENTE PROVINCIA DI TERAMO. “Siamo senza luce, collegamenti solo via cellulare”. CLICCA QUI

ORE 16 IN 12 MILA SENZA LUCE IN PROVINCIA DI ASCOLI.Sono 12 mila le utenze rimaste senza luce nelle Provincia di Ascoli, Salaria interdetta ai mezzi pesanti. LEGGI QUI

ORE 15:30 CHIUDE IL CENTRO COMMERCIALE CITTA’ DELLE STELLE. A causa del maltempo il centro commerciale “Città delle Stelle” di Castel di Lama chiude alle ore 16.

ORE 15:20 SCUOLE CHIUSE CLICCA QUI PER TUTTI I COMUNI CHE NON APRIRANNO IL 18. Chiuse ad Ascoli, Castignano, Offida (qui anche il 19). Castel di Lama, Appignano del Tronto (qui tre mezzi in azione in territorio comunale).

VIDEO DI NELLO SORRENTINO RIPATRANSONE IMPRESSIONANTE

C'era una volta Ripa 😱😱😱

Pubblicato da Nello Sorrentino su Martedì 17 gennaio 2017

ORE 14:15 ASCOLI, NOVE BOBCAT IN AZIONE CLICCA QUI

ORE 14:10 MAREGGIATE FORZA 10 Emesso avviso per mareggiata mare forza 10 nell’Adriatico Centrale CLICCA QUI

ORE 14

Emergenza neve ed energia nel Teramano ma regge rete idrica

 

ORE 14 MARTINSICURO Il sindaco Paolo Camaioni: “Alle 11 ho firmato il decreto di apertura del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile, necessario per poter contare appieno sui volontari nel nostro territorio ed aprire procedure di somma urgenza. L’erogazione di energia elettrica sta gradatamente tornando alla normalità (laddove dovessero persistere delle anomalie, le potete segnalare qui o al numero verde dell’Enel con il codice POD in mano), come pure il traffico sulla SS 16 Adriatica. Il Sottopasso di Via Bolzano è sempre chiuso: dalle 10.30 è attiva anche l’idrovora della Protezione Civile. Si segnala la caduta di una palma sul Lungomare di Villa Rosa e di un pino in via Taormina. La portata del Tronto e del Vibrata, ovviamente, è in crescita, ma ancora sotto il livello di guardia. Ripeto come un mantra l’invito alla prudenza, alla pazienza ed alla collaborazione reciproca: sono aspetti che generano valore aggiunto nella comunità. Grazie di cuore”.

ORE 13:30 INGORGO SUPERSTRADA Video di Attilio Biocca che testimonia la lunga fila di mezzi pesanti bloccati dalla neve sulla Superstrada Ascoli-Mare

ORE 13:30 SALARIA CHIUSA Si transita fino ad Acquasanta Terme dove la neve ha raggiunto il metro di altezza, dopo di che le forze dell’ordine hanno fermato il traffico. Ripetiamo, ad Arquata la neve avrebbe raggiunto un metro e mezzo.

ORE 13:30 ASCOLI SCUOLE CHIUSE IL 18 GENNAIO Dopo la decisione di aprire nel giorno 17 gennaio e anche le polemiche di questa mattina, l’Amministrazione Comunale di Ascoli ha deciso di chiudere le scuole invece per mercoledì 18 gennaio, clicca qui,

ORE 13:20 POLEMICA DEL SINDACO DI OFFIDA LUCCIARINI CONTRO ENEL: “Qui da tre ore senza corrente elettrica ma non all’Enel non ci risponde nessuno” CLICCA QUI

ORE 13:15 ACQUASANTA ARRIVA LA TURBINA PER LA PULIZIA STRADE CLICCA QUI

ORE 13 BLACK OUT, ENEL AL LAVORO NEL PICENO clicca qui

 

ORE 13

Turbine per “aprire le strade: una da Mosciano verso la Vibrata per Civitella del Tronto

ORE 12:40 FOLIGNANO Scuole chiuse, strade non tutte transitabili, problemi a Piane di Morro. Dichiarazioni del sindaco Flaiani e della consigliera Santoni CLICCA QUI

ORE 12:30 PERICOLO GRONDAIE Ecco ad esempio il video a noi inviato da un cittadino da via del Trivio ad Ascoli. I Vigili del Fuoco sono impegnati nella messa in sicurezza.

ORE 12:30 ARQUATA SITUAZIONE DRAMMATICA Fino ad un metro e mezzo di neve nella cittadina distrutta dal terremoto del 2016. Il pullman che porta dalla Riviera i lavoratori ad Arquata è stato costretto a tornare indietro per l’impossibilità di addentrarsi nella Salaria. C’è dunque molto timore per la situazione del bestiame, esposto al freddo e non accudito.

ORE 12:20 I Vigili del Fuoco di San Benedetto ed Ascoli sono impegnati soprattutto nelle zone collinari per rimozione alberi caduti, prosciugamenti di aree invase dalla neve e per la messa in sicurezza delle grondaie appesantite dalla neve.

ORE 12 SUPERSTRADA IN EMERGENZA Come testimoniano le foto inviate da Monica Marini, la situazione lungo la superstrada e nella zona di Castel di Lama sembra compromessa per la circolazione stradale. Risulta infatti tutto bloccato con camion fermi e poche auto che riescono ad uscire dalla Superstrada, la strada provinciale Bonifica, lato teramano, è bloccata dalla caduta di alberi e anche un Tir posto in orizzontale lungo la strada blocca la circolazione, in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco.

Sant’Omero,crolla parte della copertura di una ditta: ferito il titolare

ORE 12 PIANO NEVE PROVINCIA, 44 DITTE IN AZIONE CLICCA QUI

ORE 12 EMERGENZA SU SUPERSTRADA ASCOLI –  MARE Come testimoniano la foto (si veda la gallery) a noi inviata da un lettore la situazione è complicata. Ovviamente si circola solo con catene o gomme termiche ma anche così si procede ad una velocità molto rallentata: ovviamente sconsigliato avventurarsi per le strade se non vi sono motivi urgenti.

ORE 11:50 EMERGENZA ZONE TERREMOTATE“Abbiamo alcune zone senza elettricità, quasi un metro di neve e le strade bloccate”. Lo dice Romina Gualtieri, sindaca di Monsampietro Morico, 700 abitanti, uno dei Comuni terremotati delle Marche ora stretti nella morsa del maltempo. “Un’emergenza – racconta telefonicamente – che si aggiunge all’emergenza”, tanto che la prima cittadina si è dovuta alternare alla guida del mezzo spazzaneve del Comune (“il trattoretto” lo chiama), con “il nostro unico dipendente“, mentre il gruppo comunale della Protezione civile “sta rimuovendo dalla strada piante e alberi schiantanti dal peso della neve”. Con gli sfollati “tutti in B&B nei pressi”, è la viabilità notturna il problema principale, “con varie strade provinciali invase dalla neve e molti automezzi, anche attrezzati con catene e tutto il resto, bloccati o finiti di traverso. “Stiamo lavorando da 24 ore ininterrottamente – aggiunge Gualtieri – per soccorrere i conducenti e tirarli fuori”

Maltempo e neve: “Possibili ritardi e cancellazioni treni su tratta Adriatica”

ORE 11.40 BLACK OUT NEL TERAMANO GRANDI PROBLEMI “Ben oltre 300mila persone senza elettricità, cioè più di un quarto della popolazione regionale”. Lo afferma il sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca. La situazione infatti si fa sempre più critica a causa del maltempo: salite a 159.000 le utenze interessate dalla mancanza di energia elettrica. Di queste circa 80 mila sono disalimentate a causa di problemi alla rete gestita da Enel, altrettante per problemi sulla rete dell’alta tensione di Terna. Al buio buona parte di Teramo città. In tarda mattinata Enel comunicherà alle istituzioni locali un piano di lavoro, fornendo i dettagli delle aree in cui si interverrà in giornata, di quelle per cui è necessario il ripristino della rete di alta tensione e di quelle in cui per oggi il ripristino non verrà eseguito”.

ORE 11:30 SAN BENEDETTO SINDACO PIUNTI: “Oltre le code per il traffico anche a causa della chiusura dell’A14 ai mezzi pesanti, non rileviamo particolari criticità per il momento nella nostra città”

ORE 11:30 ASCOLI SOTTO LA NEVE, 30 FOTO DEL CENTRO STORICO E PREVISIONI METEO CLICCA QUI

ORE 11:20 PROTESTE AD ASCOLI Francesco Ameli critica la gestione dell’emergenza dell’Amministrazione Castelli

ORE 11 ASCOLI, DONATELLA FERRETTI, il vicesindaco difende la scelta di tenere aperte le scuole CLICCA QUI

ORE 10 OFFIDA, SINDACO LUCCIARINI: “Siamo in piena emergenza” CLICCA QUI

ORE 10 MONTALTO BLACK OUT, Comunanza scuole chiuse CLICCA QUI

ORE 10 NEVE AD ASCOLI BLACK OUT CLICCA QUI

ORE 10 IN RIVIERA Forti piogge e rischio mareggiate CLICCA QUI

ORE 10 TRAFFICO BLOCCATO A PORTO D’ASCOLI Causa anche la chiusura dell’A14 ai mezzi pesanti CLICCA QUI

ORE 10 ACQUASANTA DEL TRONTO  EMERGENZA UN METRO DI NEVE CLICCA QUI 

ORE 10 OFFIDA BLACK OUT SCUOLE CHIUSE FINO AL 19 GENNAIO CLICCA QUI

ORE 10 ELENCO SCUOLE CHIUSE PROVINCIA DI TERAMO CLICCA QUI 

Pioggia e neve, disagi per l’elettricità. Enel: “Nel Teramano molti problemi, riparazioni in atto”

ORE 7,30 MONTEPRANDONE Spazzaneve in azione dalle prime ore del mattino, strade percorribili con le dovute dotazioni invernali. Le scuole saranno aperte e sarà garantito il servizio di trasporto scolastico.

ORE 7,30 17 GENNAIO MONSAMPOLO DEL TRONTO Scuole chiuse

ORE 7,30 APPIGNANO SCUOLE CHIUSE Causa neve e guasto elettrico diffuso su gran parte del territorio le scuole di Appignano del Tronto, oggi 17 gennaio resteranno chiuse.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Costa miracolosamente salvata dalle precipitazioni, colline del Piceno letteralmente sommerse dalla neve, situazione che ovviamente si aggrava andando verso gli Appennini. La notte tra il 16 e il 17 gennaio regala così una nuova importante nevicata, la terza ondata di un mese di gennaio che non sta tradendo la sua nomea. Si sta formando circa mezzo metro di neve sulle colline, situazione molto difficile già ad Acquaviva Picena ma soprattutto a Ripatransone (le nostre foto si riferiscono proprio a Ripa). Scrive il sindaco Remo Bruni attorno alle 23: “Appena tornato dall’emergenza neve”.

Il problema è che le previsioni non danno tregua: neve ancora martedì, mercoledì e forse anche giovedì. Ci sarà da seguire con attenzione quanto avverrà. Nelle zone colpite dal terremoto la situazione inizia a diventare davvero difficile.

COMUNICATO PROTEZIONE CIVILE: Precipitazioni diffuse e persistenti nel comparto montano ed alto collinare, con cumulate elevate a fine scadenza, puntualmente molto elevate nel settore meridionale. Precipitazioni diffuse nel comparto collinare e costiero, con cumulate moderate a fine scadenza, puntualmente elevate nel settore meridionale.

Limite delle nevicate attorno ai 150-200 m nel settore centro-settentrionale: nel settore meridionale attorno ai 200-300 metri nella mattinata di martedì, ma in lieve rialzo dal pomeriggio.

Le nevicate saranno possibili localmente anche a quote più basse in occasione dei fenomeni più intensi.

Emesso dalla protezione civile regionale un avviso di allerta meteo valido dalla mezzanotte del 16 gennaio fino alle 24 del 18 gennaio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 21.712 volte, 1 oggi)