TABELLINO DI GROTTAMMARE-TOLENTINO 0-0
GROTTAMMARE: Beni, Daniele Valentini, Leonardo Gentile, Gridelli, Dion Michael Gibbs, Di Antonio, Andrea Cameli (97), De Cesare, De Panicis (97)-(82’Emiliano Camaioni, 97), Verdolini (52’Ludovisi) e Gianmarco Cocci (99)-(72’ Avellino, 98). A disposizione: Pirozzi (99), Egidi, Davide Traini e Michele Ioele (99). Allenatore: Vincenzo Morreale.
TOLENTINO:Fabio Palmieri, Romuald Andrea Palazzetti (97), Federico Ruggeri, Strano, Eramo, Nicolosi, Tizi (99)- (59’ Siena), Corpetti (97)-(69’ Gobbi), Adami, Mongiello e Dell’Aquila (59’Lorenzo Ripa, 98). A disposizione: Matteo Natali (99), Colonnelli (99), Francesco Romagnoli e Rozzi (2000). Allenatore: Paolo Passarini
Arbitro:Francesco Tassi di Ascoli Piceno, coadiuvato dagli assistenti: Davide Tamburini di Pesaro e Marco Santarelli di Ancona.
Ammoniti: Federico Ruggeri (T) e Di Antonio (G).
Angoli: 1-10 .
Recuperi: 0’+4′ .
Spettatori: 100 circa.
Note: terreno del Pirani in pessime condizioni, ridotto ad un pantano causa incessante nubifragio.
Curiosità:La gara d’andata al Comunale Della Vittoria di Tolentino è finita 1-1 (13’Mongiello [T], 72′ Enzo De Rosa [G]) .
La scorsa stagione sempre in Eccellenza Marche, al Pirani di Grottammare era finita 1-1 (11’Veccia [G], 81’Adami [T]. Espulsi entrambi nelle fila del Tolentino: all’88’ Palazzetti per doppia ammonizione ed al 93’Emanuele Gasparini per proteste).

CRONACA DELLA GARA (GROTTAMMARE-TOLENTINO) DI MICHELE ROSSI:
Su un campo ridotto ad un pantano per la copiosa pioggia caduta prima e, soprattutto, durante l’incontro, il Grottammare riesce a strappare un punto al più quotato Tolentino e porta a casa il sesto risultato utile consecutivo (con un solo gol subìto, per di più su rigore). Proprio per il terreno di gioco allentato, la partita non è stata particolarmente bella e le azioni da rete si contano davvero sulle dita di una mano sola. Il Tolentino ha cercato di giocare sempre palla a terra per poi, nella ripresa, fare di necessità virtù e adeguarsi ai lanci lunghi e alti. Dal canto suo, il Grottammare si è difeso bene, a volte in affanno, ma comunque ci ha messo il cuore e l’orgoglio, i quali spesso sono degli ottimi alleati per sopperire alle differenze tecniche che, inutile negarlo, tra le due realtà ci sono. Certo che se al quarto minuto di gioco Adami avesse finalizzato il perfetto lancio dell’under Tizi oppure se proprio allo scadere della prima frazione di gioco il bomberino di casa De Panicis avesse sfruttato meglio l’incredibile occasione capitatagli tra i piedi, sicuramente avremmo assistito ad un’altra partita. Ma così non è stato ed anche se i cremisi recriminano per un gol annullato che probabilmente era valido e per un presunto calcio di rigore non concesso dal direttore di gara nel secondo tempo, il Grottammare si tiene stretto questo punto d’oro che smuove la classifica (soprattutto lascia subito, dopo una domenica, la casella dei 17 punti, per chi è superstizioso…) e fa guardare con fiducia alle prossime due gare che diventano di fondamentale importanza: sabato prossimo si va a Porto d’Ascoli contro un’altra squadra di alta classifica, in un derby comunque sempre molto sentito, e la domenica successiva arriverà al “Pirani” il neo promosso Camerano che non sta attraversando un buon momento e sul quale gli uomini di Morreale hanno puntato l’obiettivo per raggiungerli e “risucchiarli” nella lotta salvezza.
Con il Grottammare sceso in campo con la solita divisa gialla (che ormai è diventata quella ufficiale) ed il Tolentino nella classica maglia cremisi, passiamo alla cronaca: al 4’, come già detto, Adami lanciato da Tizi e favorito da un liscio di Gibbs si ritrova a tu per tu con Beni, il quale riesce a ribattere di piede la sua conclusione di prima intenzione. Al 12’ da un calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Tizi, la palla s’impenna e Strano tenta una rovesciata che Beni para senza problemi. In questa prima parte d’incontro, il Tolentino chiude il Grottammare nella propria metà campo, cercando il gol del vantaggio per poi gestire l’incontro. Al 20’ Adami scatta probabilmente in fuorigioco, indugia un po’ prima di concludere a rete da buona posizione e Gibbs s’immola salvando la propria porta. Un minuto dopo il secondo assistente sbandiera invece un off-side molto dubbio a Dell’Aquila che aveva segnato su cross dalla destra di Strano. Che abbia voluto compensare l’errore fatto sessanta secondi prima? Al 25’ finalmente si vede il Grottammare: De Panicis conquista una punizione sul vertice sinistro dell’area di rigore, sulla palla si presenta Verdolini – il quale, nonostante la febbre alta, fin quando è stato in campo si è dimostrato il solito caparbio lottatore – ma il suo tiro a giro si spegne di poco fuori. Cinque minuti dopo è ancora il Tolentino a farsi pericoloso in attacco: Mongiello, servito da Dell’Aquila, si libera bene del suo diretto avversario e staffila a rete da buona posizione, Beni para in due tempi. Al 33’ lo stesso Dell’Aquila scatta sul filo del fuorigioco ma la sua conclusione in diagonale, che sarebbe comunque finita fuori, s’impantana nell’area piccola e Beni fa sua la palla prima dell’arrivo di un avversario. Ad un minuto dal termine della prima frazione di gioco, il Grottammare ha un’incredibile occasione per passare in vantaggio: De Panicis, in area, vince un rimpallo e si ritrova a tu per tu con il portiere Palmieri; invece di tirare di prima intenzione (anche di punta, non è vietato!) a non più di quattro metri dalla linea di porta, si avventura in un improbabile dribbling nel pantano, concludendo – alla fine – fuori di sinistro.
Nel secondo tempo, con il campo sempre più allentato e con un forte temporale in corso, la partita si spegne: al 46’ Tizi mette in mezzo una punizione da sinistra, Beni esce a vuoto e dalla parte opposta Strano, in giravolta, mette sull’esterno della rete. Al 50’ capitan De Cesare ci prova dalla lunga distanza, il cuoio termina abbondantemente fuori. Al 66’ c’è il presunto rigore reclamato dal Tolentino con Adami che viene atterrato da Di Antonio, ma l’arbitro giudica falloso il primo intervento dell’attaccante cremisi e fischia una punizione a favore dei padroni di casa. Fino alla fine è un “ping-pong” a centrocampo tra le due squadre con due sussulti, uno per parte: al 76’ Gridelli conquista palla a circa 30 metri dalla porta, centralmente: il suo violento tiro rimbalza proprio a due passi dal portiere Palmieri il quale, comunque, in due tempi riesce a sbrogliare la matassa. All’84’ i due neo-entrati Siena e Gobbi imbastiscono una buona azione d’attacco con il tiro di quest’ultimo che termina però alto.
Nonostante il campo pesante, finisce qui una partita molto fisica, giocata comunque correttamente dalle due squadre (due soli ammoniti, uno addirittura per proteste), che si chiude con lo stesso risultato – 0-0 – del primo “scontro” risalente all’11 novembre 1951. Da allora, per 52 volte Grottammare e Tolentino si sono date battaglia sui campi di gioco con uno score a vantaggio degli avversari: 21 vittorie contro 16 (con 15 pareggi); 66 i gol cremisi, 50 quelli biancocelesti.

INTERVISTE DEL DOPO GARA (GROTTAMMARE-TOLENTINO) DI MICHELE ROSSI:

Vincenzo Morreale (tecnico del Grottammare): “Contro una squadra molto forte e su un campo impraticabile, è arrivato un punto importante. La risalita, piano piano, continua; è il sesto risultato utile consecutivo, non prendiamo gol da quattro domeniche: di questo sono molto soddisfatto. Ora dobbiamo recuperare le energie e prepararci al meglio per il derby di sabato prossimo a Porto d’Ascoli. Sono anche contento che Dario Ludovisi abbia messo altra benzina in corpo e che Davide Traini cominci a risentire l’odore dell’erba. Presto ci torneranno molto utili”.

Paolo Passarini (tecnico del Tolentino): “Nel primo tempo abbiamo avuto delle buone opportunità per andare in vantaggio, il gol annullato dalla panchina mi è sembrato regolare. Nel secondo tempo, invece, era difficilissimo giocare su un campo davvero pesante. Per noi, comunque, era importante ricominciare nel modo migliore dopo la lunga sosta (la scorsa settimana il Tolentino non ha giocato per neve, nda) ed oggi ho visto l’approccio giusto. Fino a quando il campo ce lo ha permesso, abbiamo fatto vedere delle cose importanti”.

GROTTAMMARE-La 18a Giornata (3a di ritorno) dell’Eccellenza Marche è andata in archivio con 6 successi (di cui 2 esterni) e 2 pareggi (di cui 1 a reti bianche); 24 (di cui 3 su rigore) le reti messe a segno in questo 18°turno.
Tre le doppiette di giornata firmate da: Davide Biancucci (Porto d’Ascoli), Francesco Cinotti (Pergolese) e Santiago Minella (Sangiustese) alla seconda doppietta consecutiva con cui scavalca Piergallini del Fabriano Cerreto salendo in testa alla classifica cannonieri a quota 13.
La Sangiustese (al 4° successo consecutivo, il 6° nelle ultime 7 gare, il 4° di fila in casa, l’11° stagionale, l’8° interno) travolge (5-2) Helvia Recina ed allunga in testa alla classifica portandosi quota 38 con un +5 sul Fabriano Cerreto (al 3° ko consecutivo, sempre in trasferta, non vince da 5 gare) sconfitto a Pergola ma che mercoledì deve recuperare la gara interna con la Forsempronese che si giocherà sul neutro di Senigallia (Ancona).
Alle spalle dei fabrianesi, al 3° posto ci sono 4 squadre (Atletico Gallo Colbordolo, Biagio Nazzaro Chiaravalle, Montegiorgio e Porto d’Ascoli) a pari punti (31) a -7 dalla vetta.
Da segnalare il 1° successo esterno dell’Urbania (al 3° successo stagionale)
Mercoledì prossimo (18 gennaio) oltre alla già citata Fabriano Cerreto-Forsempronese, salvo contrattempi metereologici, verranno recuperate anche le altre 4 gare della 17a giornata (2a di ritorno) che erano state rinviate per neve.

Risultati della 18a giornata (3a di ritorno) dell’Eccellenza Marche di Domenica 15 gennaio 2017:
Biagio Nazzaro Chiaravalle-Urbania 0-3 (8’Davide Ricci, 61’Luca Braccioni, 86’Renghi. Al 65’espulso Mattia Giovagnoli della Biagio Nazzaro per gioco falloso)
Folgore Veregra-Porto d’Ascoli (Gara giocata sabato 14 gennaio ed iniziata con un’ora di ritardo [alle 15,30] per le problematiche condizioni del terreno di gioco in parte gelato) 1-3 (3’Biancucci su rigore, 27’Pendenza su rigore, 69’Llaque Romero [F.V.], 73′ Biancucci)
Forsempronese-Atletico Gallo Colbordolo 1-1 (31’Manuel Muratori [A.G.C.], 60’Lorenzo Pagliari [F])
Grottammare-Tolentino 0-0
Marina-Camerano (Gara giocata sabato 14 gennaio) 3-1 (32′ Noviello, 45’Zupo, 58’Carloni, 74′ Michele Santoni [C] su rigore)
Montegiorgio-Loreto 1-0 (10’Passalacqua)
Pergolese-Fabriano Cerreto 2-1 (36’e 50’Cinotti, 80’Tittarelli [F.C.])
Sangiustese-Helvia Recina 5-2 (19’Marco Badiali, 38’Minella, 48’Tascini, 57’Argalia [H.R.], 67’Di Crescenzo [H.R.], 79’Minella, 85’Simone Miani)

CLASSIFICA: Sangiustese 38, Fabriano Cerreto * 33, Atletico Gallo Colbordolo, Biagio Nazzaro Chiaravalle, Montegiorgio * e Porto d’Ascoli * 31, Tolentino * 28, Loreto e Marina * 27, Camerano 21, Helvia Recina * 20, Grottammare 18, Forsempronese * e Pergolese * 15, Urbania * 13, Folgore Veregra * 0.
*= Una gara (Fabriano Cerreto-Forsempronese [sul neutro Bianchelli di Senigallia alle ore 14,30], Helvia Recina-Folgore Veregra, Porto d’Ascoli-Marina [alle ore 16], Tolentino-Pergolese ed Urbania-Montegiorgio) in meno e dunque da recuperare (mercoledì 18 gennaio)

Prossimo turno 19a giornata (4a di ritorno) di domenica 22 gennaio 2017 ore 14,30:
Atletico Gallo Colbordolo-Folgore Veregra (All’andata 5-0 per l’Atletico Gallo)
Camerano-Pergolese (Anticipo di sabato 21 gennaio)-[All’andata 2-1 per il Camerano]
Fabriano Cerreto-Montegiorgio (1-0)
Helvia Recina-Forsempronese (Anticipo di sabato 21 gennaio)-[All’andata 2-1 per l’Helvia Recina]
Loreto-Sangiustese (Anticipo di sabato 21 gennaio)-[All’andata 2-2]
Porto d’Ascoli-Grottammare (Anticipo di sabato 21 gennaio)-[All’andata 2-0 per il Porto d’Ascoli]
Tolentino-Biagio Nazzaro (0-1)
Urbania-Marina (0-2)

La gara d’andata al Pirani è finita 0-2 (44’Iachini, 79’Pendenza. Espulsi entrambi nelle fila del Grottammare e per proteste: al 50’Giorgio Valentini ed all’88’Leonardo Gentile) per il Porto d’Ascoli.
La scorsa stagione sempre in Eccellenza Marche al Ciarrocchi finì 0-0 (Al 92’espulso Matteo Calvaresi del Porto d’Ascoli per doppia ammonizione)
Le 2 squadre bianco-celesti si sono già affrontate in questa stagione anche negli ottavi di finale della Coppa Italia dove nella doppia sfida (andata e ritorno) ha avuto la meglio passando il turno come era successo anche la scorsa stagione, la squadra di Filippini. All’andata al Pirani è finita 0-0, mentre il ritorno al Ciarrocchi è finito 4-1 (8’Tedeschi, 29′ Sensi, 43’Tedeschi, 52′ Iachini, 83’Giorgio Valentini [G]) per i portodascolani.

CLASSIFICA MARCATORI –
In testa alla classifica marcatori c’è l’argentino Santiago Minella con 13 gol (6 con la maglia del Montegiorgio e 7 di cui 1 su rigore con quella della Sangiustese)

Alle sue spalle troviamo Matteo Piergallini del Fabriano Cerreto con 12 reti (di cui una su rigore).

Completano attuale podio Enrico Bartolini (4 rigori trasformati) dell’Atletico Gallo Colbordolo e Tittarelli (un rigore trasformato) del Fabriano Cerreto con 9 centri .

Alle spalle del podio ci sono: Biancucci (4 rigori trasformati) del Porto d’Ascoli, Cinotti (3 rigori trasformati) della Pergolese e Sbarbati del Montegiorgio con 8 gol a testa.

Poi ci sono: Lorenzo Alessandroni della Biagio Nazzaro, De Panicis del Grottammare, Elia Donzelli (2 rigori trasformati) e Mattia Santoni del Camerano e Mongiello (2 rigori trasformati) del Tolentino con 7 centri a testa .

Quindi troviamo: Adami (un rigore trasformato) del Tolentino, Cerbone (3 rigori trasformati) della Sangiustese e Pendenza (2 rigori trasformati) del Porto d’Ascoli con 6 centri a testa.

Poi troviamo: il centrocampista marocchino Belkaid (2 rigori trasformati) e Lorenzo Pagliari della Forsempronese, Cavaliere (2 rigori trasformati) della Biagio Nazzaro, Michele Garbuglia del Loreto, Jachetta del Fabriano Cerreto, Noviello (un rigore trasformato) del Marina, Thomas Paoli dell’Atletico Gallo Colbordolo ed Antonio Perrella (3 rigori trasformati) della Folgore Veregra 5 gol ciascuno.

A seguire: Luca Braccioni (2 rigori trasformati) e Filippo Pagliardini dell’Urbania, Di Crescenzo dell’Helvia Recina, Passalacqua del Montegiorgio e Tonucci dell’Atletico Gallo Colbordolo con 4 centri a testa.

Poi troviamo: Luca Agostinelli, Cheddira, Andrea Moriconi e Streccioni del Loreto, Biondi della Sangiustese, Enzo De Rosa (poi passato nel mercato di dicembre al Sant’Omero Palmense) del Grottammare, Mattia Giovagnoli e Leonardo Rossini (un rigore trasformato) della Biagio Nazzaro, Zohir Mounssif dell’Urbania, Pietrella (2 rigori trasformati; poi passato nel mercato dicembrino al Montecosaro) e Romanski dell’Helvia Recina, Nicolò Severini del Marina e Michele Taddei della Forsempronese con 3 gol ciascuno.

Seguono poi: Marco Badiali, Pomiro, Tascini ed Ulissi della Sangiustese, Emiliano Bartoli (un rigore trasformato), Lattarulo e Matteo Moretti del Fabriano Cerreto, Bartoloni (un rigore trasformato), Duranti, Pellonara e Marco Santini (2 rigori trasformati) del Marina, il brasiliano Bondi, Michele Principi e Michele Santoni (un rigore trasformato) del Camerano, Davide Camilletti del Loreto, Christian Gorini della Pergolese, Jari Iachini e Nepa del Porto d’Ascoli, Minnozzi del Montegiorgio e Giacomo Nobili e Francesco Vegliò dell’Atletico Gallo Colbordolo con 2 reti a testa.

Ed infine ci sono: Argalia, Ballini, Luca Di Stefano, Andrea Mandorlini, Enrico Mengoni, Midei, Rocci e Tacconi (un rigore trasformato) dell’Helvia Recina, Brugiapaglia, Maruzzella e Massaccesi del Loreto, Daniel Cantarini, Frallicciardi, Enrico Mistura ed Alessandro Radi della Forsempronese, Capparuccia, Francia, Iommi, Andrea Lattanzi, Simone Miani e Natalini della Sangiustese, Michele Carbonari, Copa e Martellucci (un rigore trasformato) della Pergolese, Carloni, Alessio Ribichini, Ripanti, Francesco Savelli, Andrea Savini e Zupo del Marina, Cecchetti e Serrani della Biagio Nazzaro, Piergiorgio Ciotti, Cucco, Lorenzo Piergallini e Sensi del Porto d’Ascoli , Colombaretti, Danilo Ferretti, Girolamini, Lapi e Trillini del Fabriano Cerreto, De Cesare, Leonardo Gentile, Gridelli e Verdolini del Grottammare, Defendi, Polzonetti, Elia Santoni e Tombesi del Camerano, Di Nicolò, Ferranti e Labriola del Montegiorgio, Gobbi, Federico Ruggeri, Strano, Tizi e l’argentino Valdes del Tolentino, Grassi, Kristian Hoxha, Pierini, Renghi, Davide Ricci e Temellini dell’Urbania, Llaque Romero e Besjan Sako della Folgore Veregra e Nicola Marini e Manuel Muratori dell’Atletico Gallo Colbordolo, tutti con un gol ciascuno.

Autoreti: il portiere Beni (Grottammare) pro Forsempronese alla 12a giornata, Bondi (Camerano) pro Atletico Gallo Colbordolo, Gibbs (Grottammare) pro Fabriano Cerreto all’8a giornata, Polzonetti (Camerano) pro Tolentino alla 7a giornata e Michele Santoni (Camerano) pro Loreto all’11a giornata.

STATISTICHE ECCELLENZA MARCHE NEL DETTAGLIO DOPO LA 18A GIORNATA:
POSITIVE:
Non ci sono più squadre imbattute ne in senso assoluto ne in casa e ne in trasferta.
Migliore Serie Positiva in corso: Sangiustese con 7 risultati utili consecutivi (6 successi ed un pareggio) .
Maggior numero di vittorie consecutive in corso: Montegiorgio e Sangiustese con 4 successi consecutivi (3 in casa ed 1 fuori) a testa .
Miglior attacco: Fabriano Cerreto con 38 gol (18 in casa e 20 fuori; 3 su rigore), segnati con 11 diversi marcatori: Emiliano Bartoli (2 di cui 1 su rigore), Colombaretti (1), Danilo Ferretti (1), Girolamini (1), Jachetta (5), Lapi (1), Lattarulo (2), Matteo Moretti (2), Matteo Piergallini (12, di cui 1 su rigore), Tittarelli (9 di cui 1 su rigore) e Trillini (1). Alle reti degli 11 diversi marcatori bianco-rossi va aggiunta l’autorete di Gibbs (Grottammare) all’8a giornata.
Miglior difesa: Montegiorgio con 11 sole reti subite (6 in casa e 5 in trasferta).
Non subisce gol da più partite: Montegiorgio da 6 gare consecutive (590 minuti complessivi) .
Migliore differenza reti : Fabriano Cerreto con un +22 (38-16) .
Maggior numero di vittorie: Sangiustese con 11 successi (8 in casa e 3 fuori)
Minor numero di sconfitte: Sangiustese con 2 ko (3-0 sul campo del Fabriano Cerreto alla 1a Giornata e 0-1 interno col Marina nel recupero della 9a giornata).
Maggior numero di pareggi: Atletico Gallo Colbordolo e Biagio Nazzaro con 7 pari (3 in casa e 4 fuori) a testa.
La squadra che ha raccolto più punti in casa è la Sangiustese a quota 25, frutto di 8 successi interni, un pareggio ed un ko.
La squadra che ha raccolto più punti in trasferta è il Fabriano Cerreto a quota 19, frutto di 6 successi esterni, un pareggio ed un ko.
La squadra a segno col maggior numero di giocatori è la Sangiustese con 13 diversi marcatori: Marco Badiali (2), Biondi (3), Capparuccia (1), Cerbone (6 di cui 3 su rigore), Francia (1), Iommi (1), Andrea Lattanzi (1), Simone Miani (1), l’argentino Minella (7 di cui 1 su rigore), Natalini (1), Pomiro (2), Tascini (2) ed Ulissi (2).
Minor numero di espulsioni: Camerano, Fabriano Cerreto, Montegiorgio ed Urbania con un solo cartellino rosso a testa.
Minor numero di ammonizioni: Fabriano Cerreto con 32 cartellini gialli.
Migliore media inglese: Fabriano Cerreto con un +2.

NEGATIVE:
Peggior serie negativa in corso: Folgore Veregra con 17 ko consecutivi (9 in casa ed 8 fuori) .
Maggior numero di sconfitte : Folgore Veregra con 17 ko (9 in casa ed 8 fuori).
Minor numero di vittorie: Folgore Veregra con 0 successi.
Minor numero di pareggi: Folgore Veregra con 0 pari.
Peggior difesa: Folgore Veregra con 56 reti incassate (31 in casa e 25 fuori).
Peggior attacco: Folgore Veregra con 7 sole reti segnate (4 in casa e 3 fuori) con 3 diversi marcatori: Llaque (1), Antonio Perrella (5 di cui 2 su rigore) e l’albanese Besjan Sako (1).
Non segna da più partite: Biagio Nazzaro da 3 gare consecutive (283 minuti complessivi).
Peggior differenza reti: Folgore Veregra con un -49 (7-56)
La squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è la Folgore Veregra a quota 0, frutto di 9 ko interni.
La squadra che ha fatto meno punti esterni è la Folgore Veregra a quota 0, frutto di 8 ko esterni.
La squadra a segno col minor numero di giocatori è la Folgore Veregra con 3 soli marcatori: Llaque (1), Antonio Perrella (5 di cui 3 su rigore) e l’albanese Besjan Sako (1).
Maggior numero di espulsioni (di giocatori) : Grottammare con 7 cartellini rossi rimediati.
Maggior numero di ammonizioni: Grottammare con 55 cartellini gialli rimediati.
Peggior media inglese: Folgore Veregra con un -35.

STATISTICHE GROTTAMMARE:
Serie Positiva in corso: 6 risultati utili consecutivi (2 successi esterni e 4 pareggi: 3 in casa ed 1 fuori), 2 pareggi di fila (entrambi in casa e per 0-0)
Vittorie: 4 (2-0 interno con la Folgore Veregra alla 1a giornata, 1-0 sempre interno, stavolta con l’Urbania alla 6a, 0-2 sul campo della Pergolese alla 15a e 0-3 a Falerone [Fermo], sul campo della Folgore Veregra alla 16a)
Pareggi: 6 (1-1 a Tolentino alla 3a giornata, 0-0 a Petriano [Pesaro-Urbino], sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo alla 9a, 0-0 a Montegiorgio alla 13a, 1-1 interno col Marina alla 14a, 0-0 interno con la Biagio Nazzaro alla 17a ed altro 0-0 interno, stavolta col Tolentino alla 18a)
Sconfitte: 8 (3-2 a Chiaravalle, sul campo della Biagio Nazzaro alla 2a giornata, 0-2 interno col Porto d’Ascoli alla 4a, 1-0 a Camerano alla 5a, 2-1 a Loreto alla 7a, 0-3 interno col Fabriano Cerreto all’8a, 0-1 interno con l’Helvia Recina alla 10a, 1-0 sul campo della Sangiustese all’11a ed 1-4 interno con la Forsempronese alla 12a)
Gol fatti: 14 (5 in casa e 9 fuori) con 6 diversi marcatori: De Panicis (7), De Cesare (1), Enzo De Rosa (3; poi passato nel mercato di dicembre al Sant’Omero Palmense), Leonardo Gentile (1), Gridelli (1) e Verdolini (1). Non segna da 2 gare consecutive (181 minuti complessivi)
Gol subiti: 19 (11 in casa ed 8 in trasferta). Non subisce reti da 4 gare consecutive (383 minuti complessivi).
Differenza reti: -5 (14-19)
Capocannoniere: Michele De Panicis con 7 gol all’attivo.
Punti interni: 9 (su 9 gare casalinghe), frutto di 2 successi, 3 pareggi e 4 ko interni .
Punti esterni: 9 (su 9 gare esterne), frutto di 2 successi, 3 pareggi e 4 ko esterni
Espulsioni (di giocatori): 7 (Leonardo Gentile per proteste alla 4a giornata, De Cesare per doppia ammonizione alla 6a giornata, 2 Andrea Carminucci per doppia ammonizione all’8a giornata e per gioco falloso alla 17a e 3 Giorgio Valentini [poi passato all’Atletico Piceno]: per gioco falloso alla 1a giornata, per proteste alla 4a ed ancora per proteste all’11a)
Ammonizioni: 55.
Media inglese: -18.

STATISTICHE PORTO D’ASCOLI:
Serie Positiva in corso: 2 risultati utili consecutivi (un successo esterno ed un pareggio esterno)
Vittorie: 9 (2-1 interno con la Biagio Nazzaro alla 1a giornata, 2-0 sempre interno, stavolta con la Folgore Veregra alla 3a, 0-2 a Grottammare alla 4a, 0-1 sul campo del Fabriano Cerreto alla 7a, 3-2 interno col Camerano all’8a, 1-3 a Macerata, con l’Helvia Recina alla 9a, 2-0 interno col Loreto alla 10a, 0-1 a Fossombrone all’11a ed 1-3 a Falerone sul campo della Folgore Veregra alla 18a)
Pareggi: 4 (0-0 ad Urbania alla 5a giornata, 1-1 interno con l’Atletico Gallo Colbordolo alla 12a, 0-0 interno con la Pergolese alla 14a ed altro 0-0, stavolta esterno, a Chiaravalle [Ancona] sul campo della Biagio Nazzaro alla 16a)
Sconfitte: 4 (2-1 sul campo del Marina alla 2a giornata, 1-2 interno col Tolentino alla 6a, 1-0 sul campo della Sangiustese alla 13a e 2-0 a Montegiorgio alla 15a)
Gol fatti: 22 (11 in casa ed 11 fuori; 6 su rigore) con 8 diversi marcatori: Biancucci (8 di cui 4 su rigore), Piergiorgio Ciotti (1), Cucco (1), Jari Iachini (2), Nepa (2), Pendenza (6 di cui 2 su rigore), Lorenzo Piergallini (1) e Sensi (1).
Gol subiti: 13 (6 in casa e 7 fuori).
Differenza reti: +9 (22-13)
Capocannoniere: Davide Biancucci con 8 gol (di cui 4 su rigore).
Punti interni: 14 (su 7 gare casalinghe), frutto di 4 successi, 2 pareggi interni ed un ko.
Punti esterni: 17 (su 10 gare in trasferta), frutto di 5 successi, 2 pareggi e 3 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 5 (Piergiorgio Ciotti per fallo da ultimo uomo alla 1a giornata, Berardini per doppia ammonizione alla 2a giornata, Pendenza, anch’egli per doppia ammonizione alla 7a giornata, Nepa per gioco falloso alla 13a giornata e Cucco per proteste alla 14a giornata)
Ammonizioni: 48
Media inglese: 0

Ecco l’elenco ufficiale delle squadre dell’ECCELLENZA MARCHE (rimasta a 16 squadre) 2016-2017 ed i loro rispettivi allenatori
Atletico Gallo Colbordolo (Squadra di Petriano [Pesaro e Urbino]. La scorsa stagione giunto 12° in Eccellenza Marche. Allenatore: Gastone Mariotti (Nuovo)
Biagio Nazzaro Chiaravalle (Squadra di Chiaravalle [Ancona]. La scorsa stagione giunta 4a in Eccellenza Marche ha poi vinto i Play Off approdando a quelli Nazionali dove ha perso la semifinale con l’Anzio. Non ha presentato la domanda di ripescaggio in Serie D). Allenatore: Giammarco Malavenda (Confermato)
Camerano (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ancona. Neopromosso in Eccellenza avendo vinto i Play Off Intergirone di Promozione Marche. Prima partecipazione in Eccellenza Marche). Allenatore: Luca Montenovo (Confermato)
Fabriano Cerreto (Squadra di Fabriano e Cerreto d’Esi [Ancona]. Nato dalla fusione tra Fabriano e Cerreto, da non confondere con la Fortitudo Fabriano, attualmente militante in 1A Categoria Girone C. Detentore della Coppa Italia d’Eccellenza Marche vinta la scorsa stagione in cui è giunto 2° perdendo poi la finale Play Off contro la Biagio Nazzaro). Allenatore: Nicola Spuri Forotti (Confermato), che poi dopo la 16a giornata ha rescisso consensualmente il contratto con la società fabrianese ed è stato rilevato proprio in questa 18a giornata da Simone Pazzaglia.
Folgore Veregra (Ex Folgore Falerone Montegranaro. Squadra che lascia Montegranaro e torna a Falerone [Fermo]. Retrocessa direttamente in Eccellenza dalla Serie D Girone F dove è giunta 16a). Allenatore: Saturnino Quinzi (Nuovo), poi esonerato e rilevato alla 7a giornata da Raffaele Gesuelli.
Forsempronese (Squadra di Fossombrone [Pesaro e Urbino]. Giunta 14a e dunque terz’ultima la scorsa stagione in Eccellenza Marche, ha poi vinto spareggio play out sul campo del Trodica. Questa è la sua 19a partecipazione nel Massimo Campionato Regionale un record condiviso con il Montegiorgio). Allenatori: Gianfranco Ceccarani e Davide Giorgini (Nuovi), che poi si sono dimessi e sono stati rilevati all’11a giornata dal preparatore atletico ed ex giocatore Gianluca Serafini e poi dalla 15a giornata da Pierangelo Fulgini.
GROTTAMMARE (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ascoli Piceno. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Helvia Recina, Loreto e Montegiorgio in Eccellenza Marche). Allenatore: Renzo Morreale (Nuovo)
Helvia Recina (Squadra di Macerata. Gioca le sue gare interne non nell’omonimo stadio [Helvia Recina] maceratese ma al Della Vittoria. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Grottammare, Loreto e Montegiorgio nel suo 1° campionato d’Eccellenza Marche). Allenatore: Roberto Lattanzi (Confermato)
Loreto (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ancona. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Grottammare, Helvia Recina e Montegiorgio nel suo 1° campionato d’Eccellenza Marche). Allenatore: Francesco Moriconi (Confermato)
Marina (Squadra dell’omonima frazione di Montemarciano [Ancona]. Neopromosso in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A. Prima partecipazione in Eccellenza Marche). Allenatore: Stefano Tiranti (Confermato)
Montegiorgio (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Fermo. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Grottammare, Helvia Recina e Loreto in Eccellenza Marche. Questa è la sua 19a partecipazione nel Massimo Campionato Regionale un record condiviso con la Forsempronese ). Allenatore: Gianluca Fenucci (Confermato)
Pergolese (Squadra di Pergola [Pesaro e Urbino]. La scorsa stagione ha sfiorato i Play Off giungendo 5a a pari punti con il Porto d’Ascoli in Eccellenza Marche). Allenatore: Michele Fucili (Nuovo) che poi si è dimesso ed è stato rilevato alla 16a giornata da Omar Manuelli.
PORTO D’ASCOLI (Squadra dell’omonima stazione balneare del comune di San Benedetto del Tronto [Ascoli Piceno], di cui non costituisce frazione, ma parte integrante. La scorsa stagione ha sfiorato i Play Off giungendo 5° a pari punti con la Pergolese in Eccellenza Marche). Allenatore: Stefano Filippini (Confermato).
Sangiustese (Squadra di Monte San Giusto [Macerata]. Neopromossa in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B). Allenatore: Gregory Pierantoni (Nuovo) poi esonerato e rilevato alla 5a giornata da Mirko Cudini.
Tolentino (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Macerata. La scorsa stagione è giunto 3° in Eccellenza Marche, perdendo poi la semifinale Play Off contro la Biagio Nazzaro). Allenatore: Paolo Passarini (Nuovo)
Urbania (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Pesaro e Urbino. La scorsa stagione giunto 7° in Eccellenza Marche). Allenatore: Francesco Baldarelli (Nuovo), poi esonerato dopo la 16a giornata e rilevato proprio in questa 18a giornata da Mirco Omiccioli.

In neretto le squadre che hanno sostituito il proprio tecnico iniziale.

CALENDARIO COMPLETO COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE (VINTA LA SCORSA STAGIONE DAL FABRIANO CERRETO) 2016/17

MODALITÀ E DATE DI SVOLGIMENTO FASE REGIONALE
Lo svolgimento della manifestazione avverrà mediante scontri diretti con gare di andata e ritorno, secondo il seguente calendario:

OTTAVI DI FINALE

Risultati Gare d’andata di domenica 28 agosto 2016
A) Urbania-Atletico Gallo Colbordolo 0-2 (4’Edoardo Paoli, 45′ Enrico Bartolini su rigore)
B) Forsempronese-Pergolese 2-2 (70′ Cinotti [P], 75′ Christian Gorini [P], 82′ Alessandro Radi [F; classe 96], 93′ Enrico Mistura [F])
C) Marina-Biagio Nazzaro (Gara giocata sabato 27 agosto) 0-1 (34’Leonardo Rossini)
D) Loreto-Camerano (Gara giocata sabato 27 agosto) 2-0 (24’Luca Agostinelli, 47’Streccioni)
E) Fabriano Cerreto-Helvia Recina 3-0 (30’Emiliano Bartoli su rigore, 75′ Matteo Piergallini, 77′ Tittarelli. Al 29′ espulso Alessio Francioni dell’Helvia Recina per fallo da ultimo uomo)
F) Tolentino-Sangiustese 1-0 (79’Senigagliesi)
G) Folgore Veregra-Montegiorgio (Gara che era stata rinviata per i danni causati dal terremoto del 24 agosto agli impianti e spogliatoi del Comunale di Falerone [Fermo] e che doveva essere recuperata mercoledì 31 agosto alle ore 16, ma la Folgore non si è presentata in campo ritirandosi dalla Coppa Italia) gara non disputata e 0-3 a tavolino
H) GROTTAMMARE-PORTO D’ASCOLI 0-0

Risultati Gare di ritorno – mercoledì 14.09.2016
A) Atletico Gallo Colbordolo-Urbania 3-1 (28’Sensoli, 40′ Andrea Grassi [U], 53’Nicola Marini, 90’Enrico Bartolini su rigore)
B) Pergolese-Forsempronese 2-1 (9’Thiam [F], 43’Gallotti, 89’Bracci)
C) Biagio Nazzaro Chiaravalle-Marina 2-1 (71′ Nicolò Severini [M], 80’Lorenzo Alessandroni, 85′ Candura)
D) Camerano-Loreto 3-1 (15′ Streccioni [L], 25′ e 27′ Elia Donzelli, 63’Nicola Santini. Al 43′ Elia Donzelli del Camerano ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Alessandro Tomba)
E) Helvia Recina-Fabriano Cerreto 0-2 (55’Danilo Ferretti, 91’Matteo Piergallini. Al 59′ espulso Danilo Ferretti del Fabriano Cerreto per doppia ammonizione)
F) Sangiustese-Tolentino 3-4 (2’Eramo, 12’Andrea Carboni [S], 35’Adami, 50’p.t. Pagliarini [S], 64’Mongiello su rigore, 67’Nunzi, 94’Francia [S]. Al 90’espulso Capparuccia della Sangiustese per proteste)
G) Montegiorgio-Folgore Veregra Gara non disputata in quanto la squadra veregrense si è ritirata dalla competizione e dunque 3-0 a tavolino
H) PORTO D’ASCOLI-GROTTAMMARE 4-1 (8’Tedeschi, 29′ Sensi, 43’Tedeschi, 52′ Iachini, 83’Giorgio Valentini [G])

In neretto le squadre approdate ai quarti di finale

QUARTI DI FINALE
Risultati Gare di andata – mercoledì 28.09.2016
A1) Atletico Gallo Colbordolo– Pergolese 2-2 (43’Gaggiotti[P], 50’Nesi [A.G.C.], 75’Vegliò [A.G.C.] su rigore, 88’Christian Gorini [P])
A2) Biagio Nazzaro Chiaravalle –Loreto 3-2 (15’Negozi, 21’Brugiapaglia [L], 31’Mattia Giovagnoli, 45’Serrani e 77’Brugiapaglia [L])
A3) Fabriano Cerreto –Tolentino 0-1 (73’Mongiello su rigore. Al 66′ espulso Nicolosi del Tolentino per doppia ammonizione)
A4) Montegiorgio – PORTO D’ASCOLI 1-0 (84’Labriola)

Risultati Gare di ritorno di mercoledì 19 ottobre 2016
A1) Pergolese-Atletico Gallo Colbordolo 2-1 (33’Chiarucci, 49’Michele Carbonari, 57’Nicola Marini [A.G.C.])
A2) Loreto –Biagio Nazzaro 0-2 (19’autorete di Ristè su angolo battuto da Leonardo Rossini, 81’Candura)
A3) Tolentino – Fabriano Cerreto 2-1 (36’Mandorlini, 60’Tittarelli [F.C.], 72′ Valdes)
A4) PORTO D’ASCOLI– Montegiorgio 2-2 (11’Lorenzo Piergallini [P.d’A.], 15’Tarli [P.d’A.], 26’Luca Rossi [M], 29′ Minella [M] su rigore)

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

SEMIFINALI
Risultati gare d’andata di Giovedì 9 novembre 2016
S1) Pergolese-Biagio Nazzaro 2-2 (38’Cavaliere [B.N.], 55’e 61’Bracci [P], 72’Cavaliere [B.N.]. All’87’espulso Gentili della Pergolese)
S2) Montegiorgio-Tolentino 0-0 (Espulsi: al 45′ il portiere del Montegiorgio Falcetelli per aver toccato secondo l’arbitro la sfera con le mani fuori area ed al 79’Strano del Tolentino per gioco falloso).

Risultati gare di ritorno di Mercoledì 30 novembre 2016:
S1) Biagio Nazzaro Chiaravalle-Pergolese 4-0 (18’Cavaliere, 29’Cavaliere su rigore e 56’Cavaliere, 61′ Medici)
S2) Tolentino-Montegiorgio 0-0 D.T.S. e 5-3 D.C.R. Sequenza rigori: Eramo (T) gol, Minella (M) gol, Valdes (T) gol, Acciarresi (M) alto sopra la traversa, Francesco Romagnoli (T) gol, Luca Rossi (M) gol, Adami (T) gol, Sbarbati (M) gol e Gobbi (T) gol.
D.T.S= Dopo Tempi Supplementari D.C.R.= Dopo calci Rigore
In neretto le 2 squadre approdate alla finale.

FINALE
Giovedì 22 dicembre 2016 allo Stadio Comunale Giovanni Paolo 2° di Matelica (Macerata):
Tolentino-Biagio Nazzaro Chiaravalle 1-2 (10’Lorenzo Alessandroni, 54’Adami [T], 85’Cavaliere). La Biagio Nazzaro Chiaravalle vincitrice del trofeo regionale (vinto la scorsa stagione dal Fabriano Cerreto) approda alle fasi finali Nazionali della Coppa Italia Dilettanti (vinta la scorsa stagione dall’Unione Sanremo) dove nel doppio confronto valevole per gli ottavi affronterà (il 22 febbraio l’andata ed il 1° marzo il ritorno) il Villabiagio (squadra umbra di Marsciano in provincia di Perugia), vincitore della Coppa Italia d’Eccellenza Umbria (vinta battendo in finale per 2-1 l’Angelana).

ALBO D’ORO COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE:
Stagione 1991/92: Nuova Maceratese; 1992:93: Biagio Nazzaro Chiaravalle ; 1993/94: Camerino ; 1994/95: Monturanese; 1995/96: Truentina Castel di Lama; 1996/97: Forsempronese; 1997/98: Civitanovese; 1998/99: Camerino; 1999/00: Cagliese; 2000/01: Cagliese; 2001/02: Pergolese; 2002/03: Imab Urbino; 2003/04: Caldarola; 2004/05: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2005/06: Montegiorgio; 2006/07: Montegiorgio ; 2007/08: Bikkembergs Fossombrone (che ora si chiama Forsempronese) ; 2008/09: Jesina ; 2009/10: Fermana; 2010/11: Ancona 1905 ; 2011/12: Tolentino ; 2012/13: Fermana; 2013/14: Montegiorgio ; 2014/15: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2015/16: Fabriano Cerreto; 2016/17: Biagio Nazzaro Chiaravalle.

(Letto 152 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte, 1 oggi)