FERMO – Continuano incessanti le  attività di controllo del territorio da parte del Commissariato di Fermo, lungo il litorale fermano, volte al contrasto dei fenomeni criminali, così come volute dal Questore di Ascoli Piceno e Fermo, Mario Della Cioppa.

Nella mattinata dell’11 gennaio agenti della Squadra Anticrimine a Lido Tre Archi rintracciavano, all’interno dell’abitazione di una donna in regime di detenzione domiciliare, un cittadino tunisino di 20 anni. Il ragazzo risultava aver fatto ingresso illegalmente in Italia da circa 5 mesi, sottraendosi ai controlli di frontiera.

Per tale ragione la Prefettura di Fermo, risultando il cittadino tunisino illegale sul territorio Nazionale, emetteva nei suoi confronti un decreto di espulsione.

In collaborazione con l’Ufficio Immigrazione della Questura di Ascoli Piceno è stata richiesta l’assegnazione di un posto ad un Cie che veniva individuato dal Ministero – Ufficio Immigrazione in quello di Brindisi.

Il cittadino tunisino veniva quindi accompagnato presso il Cie di Brindisi in attesa di essere rimpatriato in Tunisia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 179 volte, 1 oggi)