FERMO – Continuano incessanti le  attività di controllo del territorio da parte del Commissariato di Fermo, lungo il litorale fermano, volte al contrasto dei fenomeni criminali, così come volute dal Questore di Ascoli Piceno e Fermo, Mario Della Cioppa.

A Lido Tre Archi, nel pomeriggio del 10 gennaio, personale della Squadra Volante del Commissariato di Fermo effettuava un controllo all’interno dell’abitazione sita nel quartiere Tre Archi, via Paleotti. Una volta all’interno dell’abitazione il personale operante notava la presenza di una motosega di colore rosso con su scritto un nome non corrispondente al cittadino marocchino rintracciato all’interno dell’abitazione ed identificato in un 26enne.

L’uomo non riusciva a giustificare il possesso dell’attrezzo di lavoro né tantomeno la provenienza e quindi gli agenti estendevano i controlli in seguito al quali rinvenivano e ponevano in sequestro dell’altro materiale di cui il cittadino marocchino non riusciva a giustificare il possesso.

Un’altra motosega di colore giallo (marca Papillon, modello Ranger 25 con  motore a scoppio) un paio di scarponi da snowboard marca Deelux (di colore nero, con relativi attacchi morbidi a due ganci) ed una tavola da snowboard (marca Salomon, modello Pulse 152 di colore nero, serigrafata verde/giallo).

Mentre per quanto riguarda la motosega a motore di colore rosso si accertava essere di provento furtivo consumato nel periodo natalizio dall’interno di una attività commerciale dov’era stata portata per la riparazione, per tutto il resto del materiale finora non è stato possibile risalire ai legittimi proprietari. Il 26enne è stato denunciato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 546 volte, 1 oggi)