FERMO – Continuano incessanti le  attività di controllo del territorio da parte del Commissariato di Fermo, lungo il litorale fermano, volte al contrasto dei fenomeni criminali, così come volute dal Questore di Ascoli Piceno e Fermo,Mario Della Cioppa.

Nell’ambito di queste attività nella sera del 6 gennaio personale della Squadra Volante del Commissariato di Fermo interveniva in zona Capodarco di Fermo dove era stata segnalata la presenza di una ragazza all’interno di un’autovettura.

Gli agenti giunti sul posto accertavano che poco prima una ragazza era stata notata aggirarsi con fare sospetto nei pressi di alcune abitazioni. L’immediata attività di ricerca consentiva agli operatori di rintracciare una giovane ragazza, nascosta dietro alcune siepi, poi identificata per una 31enne.

Gli agenti accertavano che la donna poco prima si era introdotta all’interno di un garage e aveva prelevato degli utensili da lavoro (trapano, trapano a percussione professionale, motosega, mola) che dopo aver nascosto dapprima sotto un albero, aveva poi sistemato all’interno di un’autovettura parcheggiata nei pressi e lasciata aperta.

Udite delle voci era stata costretta ad allontanarsi e lasciare la refurtiva all’interno dell’autovettura.

Successivamente gli agenti rintracciavano la proprietaria degli attrezzi da lavoro recuperati alla quale, dopo le formalità di rito, verranno restituiti. La ragazza. è stata segnalata alla locale Procura per furto aggravato.  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 445 volte, 1 oggi)