ASCOLI PICENO – Con grande entusiasmo e partecipazione è partito questa settimana in diverse scuole primarie del territorio il progetto di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata finanziato dall’Amministrazione Provinciale insieme ai Comuni del Piceno, con la collaborazione di Legambiente Marche e il contributo di Picenambiente, Ascoli Servizi Comunali, Tetra Pak e Banca Intesa e il patrocinio di Regione Marche, Conai, Ata e Anci Marche. Complessivamente il progetto coinvolge 110 classi e 2100 allievi di tutto il territorio provinciale con gli insegnanti e le rispettive famiglie. L’obiettivo è attivare circuiti virtuosi per il riutilizzo dei rifiuti e la loro migliore e sostenibile gestione.

In questa prima settimana gli operatori di Legambiente sono stati presenti nelle scuole primarie di Monsampolo, Massignano, Cupra Marittima e termineranno questo sabato con Acquaviva Picena. Agli appuntamenti in classe sono intervenuti per un saluto i sindaci e amministratori dei Comuni interessati e il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo che ha incontrato le scolaresche di Cupra.

“Verranno via via coinvolte nelle prossime settimane tutte le scuole primarie del territorio – spiega la Presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini – con attività ludico-didattiche e la distribuzione di un quaderno operativo ricco di immagini in cui la simpatica mascotte “Il Cigno Tino” accompagnerà i piccoli studenti di 6-7 anni attraverso un mondo fantastico e colorato”.

“l’istituzione scolastica – osserva il Presidente D’Erasmo – rappresenta un canale privilegiato per raggiungere le nuove generazioni nell’ottica della formazione di cittadini consapevoli. Far riflettere i ragazzi sulla provenienza dei materiali e sul loro riciclo, comprendendo la responsabilità di ognuno nella raccolta differenziata, permette a questo messaggio di diventare nel tempo uno stile di vita. I bambini sono molto sensibili e attenti a quello che gli viene fatto conoscere e sperimentare e lo condividono con entusiasmo in famiglia diventando promotori di buone pratiche”.

“L’iniziativa si inquadra in un protocollo d’intesa che sarà sottoscritto tra Provincia e Legambiente Marche con vari step per il coinvolgimento attivo delle comunità locali sulla raccolta differenziata – sottolinea il direttore di Legambiente Marche Andrea Bagalini – e ogni anno è previsto un evento finale per le scuole che si svolgerà nelle aree colpite dal sisma in segno di solidarietà e vicinanza a quelle comunità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 149 volte, 1 oggi)