SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Hanno sfidato il maltempo, il 6 gennaio scorso, sessanta cittadini di Copparo (Ferrara) che, accompagnati dal sindaco Nicola Rossi e dall’assessore Paola Bertelli, hanno raggiunto in autobus San Benedetto per consegnare doni ad adulti e bambini colpiti dal terremoto ospiti della città delle palme.

Una raccolta fondi effettuata dall’amministrazione comunale emiliana e dall’associazione parrocchiale AVIP ha infatti fruttato, oltre ad un gran numero di giocattoli, un assegno di 5000 euro consegnato dal sindaco Rossi al collega di Arquata Aleandro Petrucci durante il tradizionale pranzo della Befana svoltosi nell’oratorio della Parrocchia di S. Antonio di Padova.

Ad accogliere il gruppo di cittadini di Copparo il sindaco di S. Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti e l’assessore Antonella Baiocchi. All’incontro conviviale, a cui hanno partecipato oltre 300 persone, c’erano molte autorità: Vasco Errani, commissario straordinario del governo per la ricostruzione nei territori colpiti dal terremoto, Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche, Anna Casini, Vice presidente della Regione Marche, il consigliere regionale Fabio Urbinati, il presidente della Provincia Paolo d’Erasmo, il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, Mauro Barsi, presidente dell’associazione Agata Smeraldo Onlus di Firenze.

Il gruppo di Copparo, che ha anche offerto una selezione di pere di tipo “abate” (di cui Copparo è la patria) e si è esibito in uno stralcio del presepe vivente che ogni anno viene allestito in quella città, non è nuovo a gesti di solidarietà: nel mesi scorsi aveva raccolto per i cittadini colpiti dal terremoto ben 12.000 euro.

“Gesti del genere – ha detto l’assessore Baiocchi – sono di grande conforto, non solo dal punto di vista pratico ma anche dal punto di vista dello spirito: sapere che si può contare sulla solidarietà delle persone aiuta a tenere accesa la speranza di poter ricostruire la propria vita”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 242 volte, 1 oggi)