PESCARA – Brutto episodio accaduto nella mattina del 4 gennaio.

Scippano e mandano in ospedale un’anziana donna: protagonisti due uomini che la mattina del 4 gennaio scorso, a Pescara, in via S. Donato, dopo aver strappato la borsetta alla malcapitata, sono stati intercettati dai carabinieri che, allertati dalla donna e da alcuni testimoni, sono arrivati dopo qualche attimo, mettendosi all’inseguimento dei due scippatori, e riuscendo dopo alcune centinaia di metri a bloccarne uno.

In manette è così finito, nella flagranza del reato di furto con strappo in concorso un 42enne, residente a San Benedetto del Tronto. La borsa, contenente più di mille euro in contanti e documenti vari, è stata poi recuperata vicino ad un cassonetto dell’immondizia, ma senza i soldi che erano già stati asportati dal complice in fuga. La vittima, nel frattempo, è stata soccorsa dai militari che hanno chiamato il 118, con i sanitari che hanno poi provveduto a trasportare presso il pronto soccorso dell’ospedale di Pescara l’anziana, medicata e dimessa con una prognosi di 15 giorni per vari traumi ed escoriazioni.

A quanto riportato dall’Ansa, lo scippatore arrestato, ha poi trascorso la notte in camera di sicurezza e la mattina successiva è stato processato per direttissima a seguito della quale, al 42enne è stata applicata la misura degli arresti domiciliari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 954 volte, 1 oggi)