MOTIVAZIONE Grottammarese dell’Anno a Edmondo Bruti Liberati Per il formidabile percorso di vita e di carriera sempre all’impronta della sobrietà, della dirittura morale e della passione per la giustizia, mai disgiunte dall’impegno sociale e civile sentito come una responsabilità ineludibile.

Una carriera, quella di magistrato, lunga 45 anni, gli ultimi 5 alla guida della Procura della Repubblica di Milano, nel “cuore” della storia recente di questo paese, che di uomini come lui ha tanto bisogno.

Per il prestigio che la sua attività ha conferito alla categoria dei magistrati, alla società italiana e alla nostra Città, luogo dell’infanzia e della formazione, che da sempre ogni anno lo accoglie nei rari momenti che i suoi impegni gli consentono.

GROTTAMMARE – Sarà Edmondo Bruti Liberati il “Grottammarese dell’Anno” 2016. Il premio sarà consegnato al magistrato ora in pensione nella serata di sabato 14 gennaio, al Teatro delle Energie, dove si svolgerà il consueto appuntamento “Una Rotonda Sul Mare”, con inizio alle 21:30. Bruti Liberati ha svolto l’incarico di procuratore alla Procura della Repubblica di Milano e in passato è stato presidente di Magistratura Democratica e dell’Anm. Molte inchieste importanti, da “Mani Pulite” all’Expo, sono passate attraverso il suo ufficio.

Bruti Liberati è nato a Ripatransone nel 1944, ma è profondamente legato a Grottammare sia per questioni familiari sia perché proprio a Grottammare trascorre le sue vacanze tutte le estati, nella sua residenza. Il premio a Bruti Liberati arriva anche grazie ad una piccola modifica del regolamento, come spiega il sindaco Enrico Piergallini: “Il premio vincolava la candidatura alla nascita o alla residenza nella nostra città, negli anni scorsi ci siamo accorti che queste due caratteristiche spesso non erano in relazione neanche per i grottammaresi doc, che nascono quasi sempre all’ospedale di San Benedetto e spesso non risiedono più da noi. Più che sui puri dati anagrafici, cerchiamo dunque di fare riferimento alla vera appartenenza grottammarese”. Durante la serata ad esempio verrà proiettata una fotografia dove Bruti Liberati è ritratto con gli allora compagni delle elementari alla Scuola Speranza.

“Inseguivamo questo riconoscimento per Bruti Liberati da anni, e siamo davvero orgogliosi che una personalità del suo livello abbia accettato questo premio” termina Piergallini.

Il premio, giunto alla sua diciottesima edizione, vede tra gli organizzatori oltre che il Comune di Grottammare anche la Confcommercio e l’associazione Lido degli Aranci; associazione, quest’ultima, che organizza da 15 anni la serata “Una Rotonda sul Mare”. Quest’anno ospiti di rilievo saranno lo storico gruppo italiano dei “Camaleonti”, con la presenza del comico Gianluca Phino: “Ci piace ricreare quell’atmosfera allegra che va dagli anni ’60 agli anni ’80, e gli artisti vengono davvero con piacere qui a Grottammare” commenta Walter Assenti. Presenterà Fabiola Silvestri, il biglietto avrà un costo di 10 euro e potrà essere acquistato o al botteghino, la sera stessa del 14, o in prevendita alla Merceria Il Cigno. Il ricavato, come tutti gli anni, sarà destinato all’associazione Ail di Ascoli Piceno.

“Il premio consegnato al Grottammarese dell’anno viene realizzato quest’anno da Luciana Leoni, una pittrice grottammarese molto brava, e raffigura un angelo che idealmente tiene Grottammare, con lo stemma antico di Grottammare di diversi secoli fa” spiega Tullio Luciani. Durante la serata sarà dato un premio anche ad un bambino nato a Grottammare, Marco P., nato il 17 agosto 2016.

La commissione che ha assegnato il premio a Bruti Liberati vede presenti il sindaco Piergallini, il vice Alessandro Rocchi, i componenti dell’associazione Lido degli Aranci Giuseppe Cameli, Giuseppe Concetti, Alessandro Ciarrocchi, Tullio Luciani e Angelo Carramone, Mario Petrelli in rappresentanza della Corale Sisto V, l’ex sindaco Luigi Merli, Grottammarese dell’Anno 2015. Quest’anno una segnalazione era giunta da un residente di Grottammare, per un premio da consegnare alla Corale Sisto V nell’ambito del nuovo regolamento che consente anche a soggetti esterni alla commissione di presentare candidature.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 752 volte, 1 oggi)