MONTEPRANDONE – Quest’anno Gesù bambino è nato ben 715 volte nel Convento di San Giacomo: dal 24 dicembre, centinaia di statuette aureolate sono visibili al centro di altrettanti bellissimi presepi, costruiti con le tecniche ed i materiali più disparati.

La mostra, che durerà fino al 20 gennaio, è stata realizzata per volere di Padre Nicola Iachini, proprietario della collezione; vissuto per molti anni all’estero, nel corso di suoi viaggi ha raccolto con cura presepi di ogni nazione visitata. Grazie al suo impegno, oggi è possibile ammirare natività di porcellana decorata, di legno intagliato, paffute Madonne incoronate secondo la tradizione messicana, Sacre Famiglie di carta e di madreperla affiancate, e ogni variazione possibile nell’architettura della stalla.

Questa superba collezione, nel pomeriggio dello scorso 30 dicembre, ha avuto una visita d’eccezione: Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno, ed il Vicario Generale, hanno ammirato con interesse la variegata esposizione, guidati dallo stesso Padre Iachini. Gli ospiti hanno espresso sentite lodi per i vari pezzi, che riuniscono culture e tradizioni diversissime fra loro; il Vescovo, in particolare, ha dichiarato: “Padre Nicola, mi adopererò per girare qui tra questo patrimonio stupendo una puntata della mia trasmissione televisiva “Sulla via di Damasco”, in onda su Rai Due”.

Padre Nicola, commosso, lo ha ringraziato vivamente, seguito dal sindaco Stefano Stacci, anche lui soddisfatto per il buon successo della mostra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 368 volte, 1 oggi)