ROMA – “Una stangata da 130 milioni di euro complessivi per i 12,3 milioni i connazionali che hanno deciso di spostarsi lungo strade e autostrade per trascorrere le vacanze lontano da casa”.

A rivelarlo il Codacons che chiede l’intervento del Governo.

“Tra Natale e Capodanno 12,3 milioni di italiani si sposteranno lungo strade e autostrade del nostro paese per trascorrere fuori casa le vacanze – spiega il Codacons – Viaggi che dovranno tenere conto dei forti rincari dei carburanti registrati negli ultimi giorni: oggi per un pieno di benzina si spendono circa 4,45 euro in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; per un pieno di diesel addirittura l’aggravio di spesa raggiunge +6,2 euro. Questo perché i distributori di carburanti hanno applicato consistenti aumenti dei listini alla pompa: la verde costa mediamente il 6,1% in più rispetto al 23 dicembre 2015; per il gasolio i rincari sfiorano il + 10% (+9,8%)”.

Inoltre dal prossimo 1° gennaio i concessionari applicheranno i rincari ai pedaggi autostradali che saranno ufficializzati dal decreto ministeriale del prossimo 30 dicembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 323 volte, 1 oggi)