SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Gip di Ascoli Piceno ha convalidato l’arresto e confermato la detenzione ai domiciliari nei confronti del 49enne di San Benedetto del Tronto (CLICCA QUI)  fermato dai carabinieri con l’accusa di morte come conseguenza di altro reato, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in relazione alla morte di un 50enne trovato esanime per strada in via Mameli vicino a via Manara il 23 dicembre. (CLICCA QUI)

La notizia è stata diramata dall’Ansa tramite una nota. Il Pm ha chiesto la custodia in carcere ma il gip ha disposto i domiciliari anche per effetto della collaborazione fornita dall’arrestato, trovato in possesso di circa 40 grammi di eroina.

L’uomo, a quanto riportato dall’agenzia di stampa, ha detto di averla acquistata a Martinsicuro e di averne ceduto una dose al suo amico, che aveva pagato 30 euro e poi se ne era andato. Ha inoltre aggiunto, si legge sempre nella nota diramata dall’Ansa, di aver assunto lui stesso una dose di eroina della stessa partita ma di non aver avuto alcun malore.

Intanto è stata effettuata l’autopsia disposta dal Pm sul corpo della vittima: il medico legale incaricato depositerà i risultati entro 90 giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.436 volte, 1 oggi)