TERAMO – Trasportava  quasi tre etti di marijuana la giovane donna che nel pomeriggio del 23 dicembre, accompagnandosi con un noto pregiudicato, tentava di sfuggire al controllo di Polizia del Commissariato di Atri.

Nell’occasione, una pattuglia del Commissariato di Atri in borghese,  in servizio antirapina per le festività natalizie ha notato a Silvi un noto pregiudicato salire a bordo di un’autovettura condotta da ragazza. Subito gli operanti si ponevano all’inseguimento del veicolo, riuscendo a bloccarlo, dopo non poche repentine manovre pericolose poste in essere dalla conducente a Città Sant’Angelo, lungo la via  Aldo Moro. Qui la conducente, dopo aver invano tentato nuovamente di sfuggire ai poliziotti, si fermava, mentre il passeggero, già noto alle Forze dell’Ordine,  repentinamente scendeva dal veicolo e si dava alla fuga facendo perdere le sue tracce nonostante fosse tenacemente inseguito dai poliziotti. Nella corsa, tuttavia, l’uomo  lasciava  cadere tre involucri di sostanza stupefacente, successivamente sequestrati, contenenti 280 grammi circa di marijuana.

La conducente, invece,  una giovane donna incensurata di Città Sant’Angelo,  veniva invece fermata ed arrestata per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Nel corso della perquisizione domiciliare venivano rinvenuti presso l’abitazione della medesima altri  due involucri di sostanza stupefacente del tipo cocaina, del peso rispettivamente di gr. 0,80 e 0,75 circa, successivamente sequestrati.   

Attualmente la medesima i si trova ristretta presso la propria abitazione nel regime degli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida in corso di fissazione, mentre il complice, allo stato si è reso irreperibile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 790 volte, 1 oggi)