PADOVA- Le interviste post Padova-Samb, finita 1 a 0 per i padroni di casa. Parlano solo i veneti visto che fra le file rossoblu persiste il regime di silenzio stampa.

Oscar Brevi: “Sono contento per la prestazione dei miei, abbiamo sofferto nel secondo tempo ma ho comunque visto una buona prestazione da parte dei miei. Il rigore? L’Ho visto e per me c’era. Sono felice per la terza gara consecutiva senza subire reti, nel primo tempo abbiamo concesso molto poco contro una squadra che ha fatto bene fino ad ora e con dei valori, potevamo anche stare sul 2 a 0 a fine primo tempo. Al di là del predominio territoriale io penso che Bindi non abbia avuto grandi pensieri, non ricordo interventi particolari. La Samb ha ricorso sistematicamente al fallo durante le nostre ripartenze, i gialli lo testimoniano.”

Dettori: “Sappiamo che c’è da sudare  ogni partita per portare a casa la vittoria, oggi abbiamo giocato una partita importante contro una squadra ottima come la Sambenedettese. LA patita di oggi chiude alla grande un ciclo lungo di partite molto complicate. Personalmente mi dispiace per il giallo perché in quell’occasione non ho neanche toccato il mio avversario. Questa partita è molto significativa perché chiude i conti con l’andata, quella partita fu infatti molto importante perché ci ha svegliati e ci ha permesso il rendimento che abbiamo avuto da lì in poi.”

Russo: “E’ stata una bella partita e da parte mia c’è grande soddisfazione  anche per il gol personale, il primo che faccio sotto la tribuna dei nostri tifosi nonostante sia il sesto di questa stagione. Sentirli esultare così da vicino è stata una sensazione molto bella. Il dato più importante che ci portiamo a casa dopo la partita di oggi è il risultato, abbiamo vinto e non concesso gol quindi possiamo ritenerci contenti. Nel secondo tempo ci siamo abbassati troppo? Credo che sia stato l’atteggiamento della Samb, in avanti a cercare il pareggio, a farci arretrare di qualche metro. Nel calcio però ci sta di soffrire così.

Con la Samb in silenzio stampa abbiamo raggiunto al telefono il patron patron Franco Fedeli che dice: “Adesso mi sono proprio rotto” tuona il presidente che se la prende anche col mister stavolta: ” Palladini non può continuare così, deve iniziare a farsi sentire invece di stare appoggiato alla panchina, a questi giocatori deve iniziare a tirare fuori la grinta. Non posso continuare a vedere certe prestazioni, Berardocco ogni volta che prende palla rallenta il gioco. Dopo Samb-Maceratese, se non vedo miglioramenti prenderò decisioni drastiche. L’arbitro? Non può essere sempre colpa dell’arbitro se prendiamo un rigore a partita, Radi per fermare il suo avversario deve prenderlo sistematicamente a gomitate, altrimenti non ce la fa. Dirò a Palladini che Di MAssimo deve giocare sempre perché quando è entrato si è vista la differenza. Io devo capire il valore del ragazzo. Se continuiamo così mettiamo a rischio anche i play off”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 3.272 volte, 1 oggi)