SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questa mattina gli studenti dell’I.T.C. Augusto Capriotti hanno manifestato davanti all’ingresso della scuola, saltando le lezioni, dopo che la dirigenza scolastica ad inizio mese aveva negato lo svolgimento dell’assemblea d’istituto per la mancata agibilità della palestra scolastica così da condurre gli alunni ad una colletta comune per svolgere l’assemblea in un auditorium poco distante, ma, che a causa della burocrazia e dei suoi tempi lenti ha impedito lo svolgersi dell’assemblea d’istituto, così da riportare la dirigenza a concedere la struttura inagibile agli studenti.

“Non ci stiamo a questo gioco – spiegano in una nota i rappresentanti degli studenti – un gioco già vissuto nell’anno passato; è una cosa inaccettabile che a causa di una burocrazia lenta e facinorosa ci venga dato uno spazio inagibile mettendo a repentaglio la sicurezza di migliaia di alunni. Non possiamo accettare un tale comportamento. Le assemblee degli studenti del nostro istituto – continua la nota – sono dall’inizio dell’anno un momento di confronto e dibattito, ed a differenza di quasi tutte le altre scuole del territorio vedono la partecipazione di gran parte degli studenti. Gli argomenti trattati spaziano dalle problematiche interne alla scuola ad argomenti di attualità , ci auguriamo che la protesta di oggi sia percepita dalle autorità competenti come provincia e regione, in attesa che si trovi una soluzione al più presto possibile per permettere ai ragazzi del Capriotti di poter svolgere le Assemblee d’istituto in piena sicurezza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 675 volte, 1 oggi)