ASCOLI PICENO – Continua a cercare una sua identità la Legio Picena Under 14, che oggi ad Ascoli ha affrontato i padroni di casa ed i pari età di Macerata nel triangolare del Campionato regionale Marche Under 14. I rossoblu erano reduci dalla sconcertante prestazione di domenica scorsa in casa contro i cugini ascolani e si chiedeva a tutti una prova d’orgoglio per far dimenticare quanto di brutto si era visto al Rodi.

Ne è venuta fuori la classica giornata da bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto, che lascia intravedere progressi ed enormi margini di miglioramento per i giovani legionari, i quali dovranno però ancora lavorar sodo per colmare il gap con le migliori. I malanni di stagione mettono fuori squadra Roccasecca, Palamara, Ruggeri e Spinozzi, ai quali si aggiunge l’indisponibile Capancioni; debutto stagionale per Domenella, esordio assoluto per Vitali e, dunque, schieramento assolutamente inedito.

Prima partita contro i padroni di casa. La Legio Picena parte in attacco, ma non concretizza dieci minuti di possesso e supremazia territoriale. Al contrario, fanno male i bianconeri che, dopo aver fallito due ottime opportunità, vanno a segno nell’ultima azione del tempo. Ad inizio ripresa, una clamorosa ingenuità in fase di risalita del campo consegna di fatto all’Ascoli la seconda segnatura e la partita. Un generoso forcing finale regala alla Legio Picena solo i punti della bandiera, con una meta di Jacopo Silla.

I rossoblu, perdenti nel primo match, sono costretti a scendere subito in campo per affrontare Macerata. Partono bene i legionari con una meta del solito Silla, ma finiscono con il soffrire la stanchezza e le gambe veloci degli avversari. Il punteggio prende con il passare dei minuti una dimensione che non rispecchia l’andamento della partita e le forze in campo. Macerata fa poi suo il triangolare, battendo di strettissima misura anche Ascoli.

Questa la formazione schierata dalla Legio Picena: Del Gatto; Cappelletti, Battilà, Dal Monte, Mariani (Vitali); Cola, Chioma; Silla; Domenella, De Angelis; Vesprini, Santoni, Cicconi. Ora una lunga sosta natalizia, da sfruttare al massimo per ridare animo alla squadra.

ARA ASCOLI – LEGIO PICENA 14-7 (p.t. 7-0)
ARM MACERATA – LEGIO PICENA 29-5 (p.t. 12-5)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 143 volte, 1 oggi)