BERLINO – Soltanto pochi giorni fa, mercoledì 14 dicembre, Gianmarco Bruni e Dario Vagnarelli erano stati proprio lì, nel mercatino natalizio di Breitscheidplatz: e avevano scattato la foto che pubblichiamo in questo articolo. Entrambi i giovani sambenedettesi si trovano a Berlino per lavoro: a bordo di un truck Biagio Vagabond, mezzi costruiti per il commercio ambulante, girano dunque abitualmente nelle vie della metropoli che ieri ha assistito ad un attentato terroristico eseguito tramite un tir (12 morti fino ad ora).

Il livello di attenzione delle forze dell’ordine berlinesi era alto anche prima dell’attentato – ci dice Gianmarco Bruni – Quando siamo stati a Breitscheidplatz la polizia era presente sia in quel mercatino che alle fermate della metro. Per questo l’evento ci ha colpito e un po’ stupito: certo, si può sempre pensare che possa accadere qualcosa ma la vigilanza era comunque notevole”.

Durante l’attentato Gianmarco e Dario (conosciuto per la gestione dello stabilimento balneare 45.com a San Benedetto) si trovavano in un’altra zona della città, e successivamente sono rientrati nelle abitazioni: “Berlino oggi sembra la stessa città di sempre, come se non fosse accaduto nulla – aggiunge Bruni – L’unico cambiamento è in una riduzione delle automobili in circolazione“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.471 volte, 1 oggi)