FERMO – Il caso di meningite batterica diagnosticato nell’Area Vasta 4 di Fermo che ”ha colpito un giovane adulto (maschio, 34 anni), è un caso sporadico di malattia batterica invasiva da Pneumococco e non da meningococco”. Lo conferma l’Agenzia Regionale Sanitaria-funzione Prevenzione e promozione della Salute in una nota diramata dall’Ansa.

”Alla data, dunque, odierna non risultano focolai epidemici di meningiti meningococciche nel territorio marchigiano”. Casi sporadici di meningiti meningococciche, prosegue la nota, ”sono periodicamente segnalati; l’ultimo caso risale ai primi giorni di dicembre, si è registrato nell’Av 5 di Ascoli Piceno in un bambino di tre anni, non vaccinato, oggi guarito. Come di consueto in questi casi, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del locale Dipartimento di Prevenzione ha provveduto ad effettuare la profilassi antibiotica dei familiari e dei contatti stretti, non riscontrando ulteriori casi di malattia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 599 volte, 1 oggi)