ARIDITA’ 8 Dopo il mezzo passo falso nel gol subito da Frediani, torna ad essere il baluardo della Samb in trasferta. Un paio di interventi prodigiosi, altri tre quattro puntuali, preciso nelle uscite e soprattutto il secondo calcio di rigore consecutivo parato, stavolta al capocannoniere Arma. Complimentoni.

MORI 6,5 Per lui ci stiamo abbonando al voto standard, più che sufficiente.

RADI 6 Buona partita anche se a volte Arma lo costringe agli straordinari e in un paio di occasioni lo lascia pericolosamente solo in area.

DI PASQUALE 6 La rete del pareggio arriva per un buco sulla sua zona, anche se la combinazione di prima dei friulani non è cosa da poco. Costretto ad uscire per infortunio.

DI FILIPPO 6 Va a giocare sulla corsia sinistra, per lui una partita di grande sacrificio.

TAVANTI 6 Il giovane terzino viene ributtato nella mischia dopo diverse domeniche ma non demerita nonostante abbia di fronte alcuni tra i migliori giocatori della categoria.

SABATINO 6 Primo tempo di grande dinamismo e qualità. Nella ripresa i padroni di casa aumentano ulteriormente il ritmo di gioco e lui, già ammonito, viene sacrificato per evitare guai peggiori.

DAMONTE 6 L’uomo giusto al momento giusto. Centimetri e chilogrammi scelti da Palladini per cementare la mediana quando i compagni iniziano ad avvertire la stanchezza.

BERARDOCCO 6,5 Voto depurato dall’ingenuità che ha provocato il rigore a favore del Pordenone. Il centrocampo rinfoltito voluto da Palladini dà beneficio soprattutto al regista rossoblu, che ripete una prestazione in linea con il suo avvio di campionato. Preciso nei passaggi anche in profondità, non sbaglia quasi mai e con l’aiuto dei compagni rifugge dal pressing asfissiante su di lui che ne aveva compromesso le ultime prestazioni.

LULLI 6 Il combattente del centrocampo rossoblu non è ancora tornato ai livelli della prima parte del girone. Corre e lotta ma ha perso quello smalto che lo aveva caratterizzato. Resta, comunque, sufficiente.

PEZZOTTI 6 Grande generosità sulla corsia sinistra, dove dimostra un notevole senso della posizione. Nel secondo tempo ha un paio di occasioni in cui poteva giocarsela meglio con un po’ di attenzione in più.

MANCUSO 6,5 Primo tempo così così poi nella ripresa diventa la spina nel fianco del Pordenone; si inventa due conclusioni molto pericolose e sulla corsia destra gioca il pallone sempre nella maniera migliore.

SORRENTINO 6,5 Da alcune domeniche sta giocando a buoni livelli dopo un periodo di appannamento. Sono pochi gli attaccanti che, come lui, riescono a conquistare così tanti palloni anche quando gettati lunghi dalla difesa. Non è un caso che abbia anche segnato un altro gol: sono 3 e per un giovane come lui iniziano a non essere pochi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.077 volte, 1 oggi)