SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si può considerare nato oggi, con la prima assemblea svoltasi a San Benedetto, il Flag Marche Sud (Fisheries Local Action Group). Figlio dell’ormai soppresso Gac, il Flag era già nei fatti nato a settembre, sottoforma di associazione temporanea, per partecipare al bando regionale di sostegno alle politiche della pesca, strumento settennale che permetterà di accedere a un fondo di circa 1 milione e 300 mila euro, tanto infatti spetta alla porzione di territorio (da Porto San Giorgio a San Benedetto) in base alle graduatorie regionali.

Il progetto Flag, di cui San Benedetto è capofila, “tira” dentro anche i comuni di Grottammare, Cupra, Pedaso e Porto San Giorgio oltre a 5 tra organizzazioni e consorzi di pescatori (tra cui Ceimas e Cogepa) assieme ad altre 5 organizzazioni no profit di comparto tra cui  l’Associazione Pescatori Nati in Adriatico di cui è presidente il marittimo sambenedettese Pietro Ricci.

Il progetto di sostegno regionale, tecnicamente denominato Strategia di Sviluppo, a fronte del finanziamento di oltre un milione prevede il raggiungimento, da parte del neonato ‘consorzio’ fra enti, di una serie di obiettivi, divisi in tre macro categorie: per quanto riguarda gli asset “immateriali” si “cercherà di promuovere l’occupazione nel settore pesca e di fare opera di innovazione, anche attraverso l’introduzione di nuove tecnologie (acquacoltura) e corsi di formazione (marketing, innovazione del prodotto etc.)” spiega il dirigente comunale di riferimento per il progetto Sergio Trevisani. Un altro sostegno, più materiale invece, si occuperà di dare sostenibilità al settore, attraverso, per esempio “la riqualificazione degli spazi urbani delle zone di pesca” commenta ancora Trevisani. A San Benedetto probabilmente vorrà dire che il nuovo “Villaggio della Piccola Pesca” vedrà finalmente la luce.

Il Flag infine dovrà coordinare e far collaborare gli attori partecipanti al progetto. Lo farà essenzialmente tramite l’assemblea e soprattutto  il comitato di gestione, organo amministrativo costituito oggi e che a breve (dopo delibera di giunta) sarà presieduto dall’assessore Filippo Olivieri. Del comitato faranno parte San Benedetto e Porto San Giorgio fra i Comuni, Abruzzo Pesca e Cogepa fra i consorzi e l’Accademia della Cultura e del Turismo Sotenibile fra le Organizzazioni No Profit.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.075 volte, 1 oggi)