SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Serviranno davvero i play-off della Lega Pro, diventati quest’anno un assembramento notevole di squadre partecipanti per aggiudicarsi un solo posto per la promozione ufficiale in Serie B? Il regolamento – sperimentale proprio per questa stagione – individua tre formazioni prom0sse di diritto in Serie B (le tre prime classificate dei gironi) e una quarta che è la vincente degli spareggi finali.

In fondo all’articolo il regolamento ufficiale dei play-off 2016-17.

Saranno 28 le formazioni che vi parteciperanno, avendo ciascuna dunque poco più del 3% di possibilità di aggiudicarsi la promozione in B. Eppure vale la pena di considerare l’appendice del campionato come un momento importante, per una serie di fattori: la possibilità di vincere i play-off; la possibilità di arrivare a posizioni prossime al primo posto e di essere eventualmente ripescati; un incasso che potrebbe essere importante; una ulteriore valutazione della rosa in vista dell’anno venturo.

Oggi la Samb si trova ad 8 punti di distanza dalla prima in classifica, accumulati quasi tutti nelle ultime quattro gare, e nove punti di vantaggio sull’undicesima posizione, occupata dal Santarcangelo, prima delle escluse dal mini-torneo finale. Tutto e possibile ma con 9 punti di vantaggio non puntare ai play-off sarebbe controproducente.

Ecco che a questo punto valgono le seguenti considerazioni, in ordine:

a) se il primo posto è attualmente troppo lontano (ma mai dire mai), tutto l’ambiente deve sforzarsi per ottenere il biglietto per gli spareggi di fine stagione;

b) e in questo caso la sesta posizione, detenuta attualmente a pari merito con il Parma, sarebbe un ulteriore obiettivo minimo, perché darebbe la possibilità di giocare la prima partita in casa;

c) ogni domenica la squadra di Palladini ovviamente giocherà per il massimo risultato, come è ovvio che sia; ma fondamentale sarà essere al meglio della forma da maggio in poi, perché ad esempio una squadra che vedrà sfumare la promozione diretta all’ultima giornata potrebbe trovarsi in una situazione diversa rispetto ad una formazione che ha chiuso il campionato in crescendo;

d) il calciomercato invernale sarà per la Samb, così come per altre squadre, fondamentale anche in prospettiva dei play-off. Ci sembra che i rossoblu, a differenza di altre squadre, abbiano chiaro dove intervenire e difficilmente nei punti dolenti della squadra la situazione potrà peggiorare.

NOTIZIARIO Tutti disponibili ad eccezione di Ferrario che è in corso di ulteriori accertamenti per risentimento sul tendine e Ntow che ha svolto lavoro a parte per recupero dallo stiramento muscolare

 

REGOLAMENTO PLAY-OFF
1. SQUADRE PARTECIPANTI.

La partecipazione ai play-off è consentita alle squadre che, a conclusione del Campionato, si sono classificate dal secondo al decimo posto dei tre gironi ed alla squadra che risulta vincitrice della Coppa Italia di Lega Pro.
2. MODALITA’ DI SVOLGIMENTO.
Lo svolgimento delle gare di Play-Off si articolerà attraverso tre distinte fasi, con condizioni di accesso determinate come segue:
a) PRIMA FASE
b) SECONDA FASE
c) FINAL EIGHT

3. PRIMA FASE.
Alla Prima Fase accedono le 24 squadre classificate dal terzo al decimo posto di ciascun girone. Essa si svolgerà attraverso la disputa di una gara unica ospitata dalla squadra meglio classificata al termine della regular season secondo i seguenti accoppiamenti:

a) la squadra terza classificata affronterà la squadra decima classificata del medesimo girone;
b) la squadra quarta classificata affronterà la squadra nona classificata del medesimo girone;
c) la squadra quinta classificata affronterà la squadra ottava classificata del medesimo girone;
d) la squadra sesta classificata affronterà la squadra settima classificata del medesimo girone;
In caso di parità di punteggio al termine del tempo regolamentare, acquisirà l’accesso alla Seconda Fase la squadra meglio classificata al termine della stagione regolare.

4. SECONDA FASE.
Alla Seconda Fase partecipano 16 squadre così identificate:
a) le 3 squadre SECONDE CLASSIFICATE di ogni girone al termine della regular season;
b) le 12 squadre che risultano VINCENTI GLI INCONTRI DELLA PRIMA FASE;
c) la squadra VINCITRICE DELLA COPPA ITALIA DI LEGA PRO. Tale squadra accederà alla seconda fase purché non si verifichi per la stessa alcuna delle seguenti condizioni:
(1) piazzamento al primo posto nel girone di competenza (vincitrice di campionato);
(2) piazzamento all’ultimo posto nel girone di competenza (retrocessa in categoria inferiore);
(3) piazzamento in posizione che comporta accesso ai play-out.

In caso di ricorrenza di tali ipotesi, sarà designata l’altra squadra finalista e nell’ulteriore ricorrenza per quest’ultima di una delle condizioni preclusive di cui sopra, l’accesso alla Seconda Fase sarà consentito alla squadra terza classificata nei vari gironi che avrà ottenuto il maggior numero di punti (in caso di parità si prenderà in considerazione il maggior numero di vittorie, il maggior numero di reti segnate e, in ultimo, la minor media età tra i calciatori impiegati). In tale caso, ai fini della individuazione delle otto squadre della prima fase, si prenderanno in considerazione le squadre classificate dal quarto all’undicesimo posto nel girone in cui ha militato la terza classificata che beneficia dell’accesso diretto. Analogamente si procederà nella ipotesi in cui la vincente la Coppa Italia o la perdente la finale di Coppa Italia (se la vincente è preclusa), abbiano acquisito alla fine delle regular season il diritto alla partecipazione ai play off della Prima
Fase.
Così definita nelle partecipanti, la Seconda Fase si svolgerà – con gare di andata e ritorno la cui successione sarà stabilita da apposito sorteggio – secondo i seguenti accoppiamenti:

Schema riassuntivo Seconda Fase
cod. squadra cod. squadra
Gara 1 A 2° classificata girone A vs O vincente 5° – 8° girone C
Gara 2 B 2° classificata girone B vs P vincente 6° – 7° girone A
Gara 3 C 2° classificata girone C vs Q vincente 6° – 7° girone B
Gara 4 D vincitrice Coppa Italia vs R vincente 6° – 7° girone C
Gara 5 E vincente 3° – 10° girone A vs L vincente 4° – 9° girone C
Gara 6 F vincente 3° – 10° girone B vs M vincente 5° – 8° girone A
Gara 7 G vincente 3° – 10° girone C vs N vincente 5° – 8° girone B
Gara 8 H vincente 4° – 9° girone A vs I vincente 4° – 9° girone B
A conclusione delle due gare, risulterà vincitrice la squadra che avrà ottenuto il miglior punteggio. In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

5. FASE DI FINAL EIGHT.
Alla fase cosiddetta “FINAL EIGHT” partecipano le 8 squadre vincenti gli incontri della Seconda Fase di cui al precedente punto 4, inserite in un tabellone ed accoppiate mediante sorteggio. Il tabellone prevederà anche le semifinali e la finale. Il tutto sarà così articolato:
a) I confronti valevoli quali “QUARTI DI FINALE” saranno disputati in gare di andata e ritorno, agli esiti delle quali risulteranno vincitrici le squadre che avranno ottenuto il miglior punteggio. In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.
b) I confronti valevoli quali “SEMIFINALI” saranno disputati in gara unica ed in campo individuato dalla Lega Pro. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.
c) La “FINALE” sarà disputata in gara unica ed in campo individuato dalla Lega Pro. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 937 volte, 1 oggi)