SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Nessun uomo è un’isola”, scriveva John Donne. Se è vero che l’uomo ha bisogno di legami nulla può avvicinarlo agli altri più della “Festa dello sport e dell’amicizia“.

Non a caso giunto alla ventiquattresima edizione, l’evento si svolgerà il 18 dicembre dalle 14.30 presso il palasport Bernardo Speca. Dopo il saluto delle autorità, la prima parte dell’evento presentato da Antonella Ciocca, prevede l‘esibizione degli atleti – oltre 700 – e la premiazione degli sportivi medagliati.

Venti le associazioni coinvolte: dal calcio al kung fu, dalla pallavolo alla boxe passando per danza e rugby. Il Coni consegnerà stelle argento e bronzo alla carriera. Verrà inoltre conferita la medaglia d’oro a Emma Silvestri (juniores di atletica leggera) per i successi ottenuti a livello nazionale e il premio Terzo Censi alla carriera.

Durante la seconda parte dell’evento sarà presente Gianmarco “Gimbo” Tamberi, campione  mondiale di salto in alto indoor a Portland 2016, campione europeo ad Amsterdam 2016 e detentore del record italiano indoor e outdoor. La serata proseguirà con la premiazione degli atleti a cui verranno consegnati gadget.

Prevista l‘apertura del parcheggio dello stadio Riviera delle palme per un evento che si ripromette di portare in città fino a quattromila spettatori.  Si dice soddisfatto l’assessore Tassotti che conferma questo evento ormai storico per la comunità sambenedettese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 371 volte, 1 oggi)