DAL SETTIMANALE n° 1102 IN EDICOLA

FRANCO FEDELI. Sorprendendo tutti, subito dopo l’amara sconfitta con l’Ancona, il presidente rossoblu Franco Fedeli si è presentato in sala stampa molto sereno ma quasi rassegnato per una partita giocata malissimo dagli uomini di Palladini.
In effetti ha dato l’impressione di essere demoralizzato e quindi demotivato avendo perso le ambizioni che avevano caratterizzato le sue conferenze di fine gara.
Presidente, si dice che la notte porta consiglio...
“Ma quale consiglio, nel mio dna non esiste la parola demotivazione, ieri ero semplicemente deluso per l’ennesima brutta prova della mia squadra nelle ultime quattro gare,. Ho appena chiamato Palladini per dirgli che è lui il comandante della nave e aspetta a lui riportarla sulla giusta rotta. Io continuerò a fare la parte mia di presidente tifoso che vorrebbe vedere la Samb vincere sempre ma principalmente vorrei vedere in campo gli uomini migliori. Vedo scendere in campo sempre gli stessi nonostante che alcuni di loro, da almeno un mese, non aiutano la squadra come dovrebbero”
La sconfitta della Reggiana con l’ultima in classifica, i risultani altalenanti di squadre ritenute corazzate dovrebbero far pensare che la serie B non è un miraggio per gli sportivi sambenedettesi?
“Lo so ma a me non piace guardare gli altri, io penso alla mia Samb, poi se le nostre dirette concorrenti frenano, meglio ancora. Io voglio sempre il massimo”
Magari con qualche rinforzo sarà tutto più semplice…
“Non ho mai detto che la società non si impegnerà per rinforzare la squadra, lo farò perché tengo a San Benedetto del Tronto. Ne parlerò domani sera alla cena pre-natalizia”
Ci saremo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.648 volte, 1 oggi)