SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella giornata del 13 dicembre si festeggia la Fiera di Santa Lucia, tradizionale appuntamento sambenedettese con l’allestimento del mercato nel centro cittadino.

L’associazione “San Benedetto in piazza” (fondata dai commercianti di via Calatafimi e piazza San Giovanni Battista) contesta all’amministrazione comunale la dislocazione delle bancarelle nell’area di piazza San Giovanni Battista. Metà area non è stata coinvolta, soprattutto verso via Calatafimi. Un “problema” accaduto anche in passato in Riviera.

Una situazione che non ha soddisfatto i commercianti della zona. La presidente dell’associazione, Daniela Olivieri, contattata da Riviera Oggi, ha affermato: “Siamo stati tagliati fuori. Questa dislocazione penalizza le nostre attività commerciali. Ancora una volta, alla Fiera di Santa Lucia, non siamo coinvolti nella disposizione delle bancarelle. Inoltre l’area lasciata libera dalle bancarelle è stata occupata dai camioncini dei commercianti ambulanti, trasformandosi ancora una volta in parcheggio“.

La presidente Daniela Olivieri ha dichiarato che l’amministrazione comunale ha riferito all’associazione di non essere riuscita a coinvolgere la zona nella Fiera perché la richiesta è arrivata “fuori tempo” per l’organizzazione dell’evento e ‘San Benedetto in piazza’ non era ancora stata fondata.

“Però sono anni che avevamo chiesto anche alle amministrazioni comunali precedenti di fare qualcosa dato che a ogni Fiera di Santa Lucia si presentava questo problema, qualcosina secondo noi si poteva comunque fare visto che il disagio era noto” ha affermato Daniela Olivieri.

“Per eventi futuri auspichiamo di essere invitati al tavolo per cercare di coinvolgere la nostra area. Vogliamo visibilità perché San Benedetto non è solo il centro” ha concluso la presidente di ‘San Benedetto in Piazza’.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.126 volte, 1 oggi)