SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oneri e giubilo per Leonardo Piunti e Arianna Olivieri all’Istituto Alberghiero “Buscemi di San Benedetto del Tronto.

I due ragazzi, 18enni e residenti a Martinsicuro e Acquaviva Picena, sono rientrati nella giornata del 12 dicembre nella struttura scolastica dopo aver portato a casa nel fine settimana il primo posto al concorso nazionale promosso dal Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena.

Vittoria assegnata dallo Chef internazionale Massimo Bottura, con il suo sous chef Davide Di Fabio. I giovani, accompagnati dalla professoressa Tiziana Ficcadenti sono stati accolti come eroi dai compagni, dai docenti e dalla Ds Manuela Germani.

I ragazzi, emozionati e felici, hanno raccontato ai loro compagni il segreto della loro ricetta vincente: la “mela rozza dei sibillini con Cotechino Modena IGP in porchetta e anice verde di Castignano”. (CLICCA QUI)

“Una semplice mela scavata da sotto con ripieno di cotechino, germogli di lenticchie e finocchio con una spruzzata di anice verde” hanno affermato gli studenti.

Leonardo e Arianna hanno raccontato che “non pensavano di vincere, è stato sorprendente, siamo molto felici”.

La professoressa Tiziana Ficcadenti ha raccontato qualche aneddoto divertente riguardo l’esperienza di Modena e il dialogo dei ragazzi con lo Chef Massimo Bottura: “Ha assaggiato per primo la nostra ricetta ed è rimasto a dialogare fitto fitto, abbracciandoli, con i ragazzi. Avevo timore, inizialmente, che il nostro piatto non era stato gradito e invece…”.

La motivazione dello Chef internazionale è stata la seguente: “Vince un piatto straordinario contenuto in una forma meravigliosa: una mela. Basta questa mela a raccontare tutto il territorio. La presenza dei germogli  delle lenticchie di Castelluccio poi ha colpito il cuore. Quei germogli rappresentano la speranza di rinascita di un territorio colpito gravemente dal terremoto”. Al cuoco è stata regalata una bottiglia di anice verde di Castignano.

La preside Manuela Germani ha incentrato lo spirito della vittoria proprio su questo argomento: “E’ un messaggio importante per il nostro territorio, colpito duramente dai sisma. La cucina scuote le coscienze ed è un punto forte della nostra area anche per poter ripartire dopo i drammi”.

Sono stati ringraziati pubblicamente i primi cittadini di Montedinove e Rotella (Antonio Del Duca e Giovanni Borraccini) per il loro contributo e la fornitura delle mele.

Infine, allo storico professore dell’Alberghiero Emanuele Bani (ora in pensione) è stato portato un libro culinario firmato da Bottura e Davide Di Fabio. Quest’ultimo, allievo del docente e diplomatosi in Riviera, ha donato una dedica commovente ai ragazzi: “Avete dei professori d’oro, ascoltateli sempre”.

A Modena Leonardo e Arianna sono stati intervistati da molti giornalisti e critici di gastronomia. Inoltre, il 31 dicembre, Linea Verde manderà in onda sulla Rai una puntata dedicata alla manifestazione di Modena con l’intervista ai ragazzi.

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA A LEONARDO PIUNTI E ARIANNA OLIVIERI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.776 volte, 1 oggi)