CITTÀ SANT’ANGELO – Pareggio che sa di sconfitta per Monteprandone in trasferta a Città Sant’Angelo. Partita ostica, come da tradizione, ma Monteprandone ci mette del suo. Primo tempo tutto a favore degli abruzzesi che provano a scappare sul 9-4. Il +5 resiste per oltre 10 minuti, con le due squadre che collezionano errori a ripetizione.

La gara cambia con l’ingresso di Khouaja, bravo a imbrigliare l’apatico nazionale Colleluori. Da quel momento parte la rimonta di Monteprandone, andata nello spogliatoio sotto di un gol (11-10). A 6 minuti dal termine il risultato dice 16-19 per Monteprandone. Ma non è ancora finita. I celesti, troppi lenti e sornioni, a tratti anche presuntuosi, si lasciano raggiungere dai promettenti giovani di coach Savini.

Finisce 21-21, risultato che riporta l’Handball coi piedi per terra dopo le due vittorie consecutive di inizio stagione. Prestazione nel complesso brutta, insomma, per la squadra del presidente Roberto Romandini. Un primo tempo regalato e troppi errori in attacco dei terzini alla base del primo pari del campionato.

“Purtroppo per poter pensare di vincere un campionato bisogna lavorare in ben altro modo” – attacca coach Andrea Vultaggio. “Siamo ancora ben lontani da questo. Bisogna mettere da parte, per adesso, i sogni di gloria e capire che i risultati si conquistano con il sudore e il duro lavoro in allenamento. Ci prodigheremo in settimana per apportare le eventuali modifiche alle situazioni di gioco che ancora non vanno bene”.

Sabato prossimo al Colle Gioioso arriva Chieti.

Città Sant’Angelo – Hc Monteprandone 21-21 (pt 11-10)

CITTÀ SANT’ANGELO: De Luca 5, F. Colleluori 3, Guerra 2, Ciarrocchi 4, D’Agostino 5, Memeo 1, Poletti 1. All.: E. Savini.

MONTEPRANDONE: De Cugni, D’Angelo 1, Coccia 3, Calabrese, Di Cocco, Marucci 8, Poletti 1, Wolter 5, Cani 1, Khouaja 2, Panichi, Sestili, Leo. Grilli, D. Grilli D. All.: Vultaggio.

NOTA: parziale primo tempo, 11-10.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)