ACQUASANTA TERME – Sono stati consegnati, questa mattina, i primi due moduli abitativi provvisori rurali di emergenza (Mapre) destinati alle Marche. “Le aziende interessate sono quelle di Giulio e Romolo Massi, allevatori di Acquasanta Terme” fanno sapere dalla Giunta Regionale.

La ditta aggiudicatrice dell’appalto di fornitura ha provveduto al montaggio di due strutture da 45mq che consentono agli allevatori di continuare l’attività produttiva anche se la loro abitazione è inagibile.

I moduli vengono posizionati vicino ai ricoveri, permettendo di accudire agli animali. Si tratta della prima consegna visto che nelle Marche dovranno arrivare complessivamente 19 Mapre del primo appalto riferito al sisma di agosto, ai quali si aggiungeranno quelli necessari a seguito delle scosse di ottobre “che hanno ampliato enormemente i danni alle strutture e alle attività agricole” fanno sapere dalla regione con l’assessore all’Agricoltura Anna Casini che lo definisce “un primo traguardo che tranquillizza gli operatori di un settore vitale per la rinascita economica dell’entroterra”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 334 volte, 1 oggi)