SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che sia leggenda oppure no, quest’anno la casa di Babbo Natale non bisognerà andarla a cercare tra la neve della Lapponia. La casa del “Babbo” più famoso del mondo infatti sarà a Centobuchi, al Centro Giovarti, dal 4 dicembre al 6 gennaio.

Dopo il successo dello scorso anno, con migliaia di foto scattate, oltre 800 letterine di tutti i bambini della zona, questo Natale l’Associazione CentoperCento ripropone il “Rifugio di Babbo Natale” che troverà la sua “casa” appunto al Giovarti, in Viale De Gasperi a Centobuchi, per tutta la durata delle festività. Ma non è finita qui perché il calendario degli eventi, realizzato col patrocinio del Comune di Monteprandone e il contributo della Camera di Commercio di Ascoli, sarà fittissimo. Innanzitutto lo splendido rifugio sarà visitabile tutti i giorni dalle 16 alle 20 e ad accogliere i bambini ci sarà il padrone di casa in persona, Babbo Natale, che assieme agli elfi raccoglierà le letterine dei più piccoli, li farà giocare nel giardino innevato e racconterà loro le più belle storie natalizie al caldo della camera da letto di Babbo Natale, illuminata da un bel focolare.

L’inaugurazione avverrà il 4 dicembre alle ore 15 e 30 quando verranno proiettati anche i primi cartoni animati a tema natalizio e si daranno vita ai laboratori interattivi che coinvolgeranno anche didatticamente i più giovani. Da non perdere poi, il pomeriggio del 10 dicembre, l’accensione dell’albero di Natale in Piazza Dell’Aquila e, sempre al “Rifugio” la “Supermerenda” con gelato dell’11 dicembre e quella con latte e cacao del 18.

Insomma, una lunga serie di eventi per grandi e piccini e “un’occasione per dare al Natale un significato non solo consumistico ma anche di condivisione” come l’ha definita il Sindaco di Monteprandone Stefano Stracci oltre che un “modo per tornare a sorridere a Natale dopo un periodo, col sisma, difficile per tutto l’entroterra” gli fa eco il presidente dell’associazione commercianti e artigiani “CentoperCento” Domenico Grelli.

Il Centro Giovarti infine ospiterà, oltre a una serie di film di Natale proiettati ogni domenica nell’aula multimediale, anche la proiezione dei presepi di Monteprandone, una trentina di installazioni disseminate per la città, da Piazza dell’Unità fino al Centro Storico.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.421 volte, 1 oggi)