SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le interviste post Samb-Albinoleffe. Leggi qui le dichiarazioni dei protagonisti della gara:

Franco Fedeli: “L’Albinoleffe non ha rubato nulla, anzi Aridità ha salvato anche un gol. Siamo lenti a centrocampo, facciamo fatica a coprire, questo è stato uno degli elementi che ha portato a questo risultato, il centrocampo dovrebbe coprire la difesa, se manca quello manca tutto. Abbiamo trovato un altro buon portiere, questo è un dato positivo. Davanti? Quando abbiamo forzato le cose qualche occasione ce l’abbiamo avuta.” Direzione arbitrale: “A caldo ho detto disonesta ma non voglio dare un alibi ai miei giocatori”.

Massimiliano Alvini(tecnico Albinoleffe): “Il segreto del pareggio di oggi è stato andare negli spogliatoi sotto di un gol, ci ha dato la spinta giusta per cercare il pareggio che considero il risultato più giusto perché la Samb ha avuto le sue palle gol, ma anche noi potevamo in due occasioni prenderci una vittoria insperata. che giudizio do sulla Samb? Credo sia una buonissima squadra costruita bene, ma penso che ci siano 3 compagini, come Venezia, Parma e Reggiana che sono di uno spessore superiore senza contare che interverranno pesantemente sul mercato. Credo che questo sia il girone più difficile di tuta la Lega Pro con ben 8 squadre di grande livello fra cui c’è anche la Samb”.

Ottavio Palladini: “Abbiamo regalato un gol, quando poi regali qualcosa e devi cercare di vincere concedi contropiedi. La voglia di vincere ti porta a non ragionare spesso. Non credo che ci sia stata sofferenza tattica, quando prendi subito gol e poi ti schiacci davanti a cercare il vantaggio il resto viene da sè, nel primo tempo penso abbiamo fatto una buona gara, tutto quello che avevamo programmato è stato purtroppo viziato dal gol preso a inizio ripresa.

Ferrario? Si è fermato durante il riscaldamento, aveva dolore e non riusciva a scattare quindi non potevo di certo rischiarlo. Penso che abbiamo messo in difficoltà l’Albinoleffe  ponendo le basi per vincere anche la partita, purtroppo non ci siamo riusciti. Va bene la voglia di vincere ma dobbiamo leggere meglio le partite, questa mi sembra simile a quella contro il Sudtirol.”

Lorenzo Sorrentino: “Secondo me c’era rigore, mi è arrivato l’avversario da dietro e mi ha travolto, devo rivedere l’azione perché se non ha toccato la palla è di certo rigore. Resta l’amaro in bocca per questa partita perché abbiamo avuto delle buone occasioni, sfortuna e poca concretezza ci hanno condannati, L’arbitro? Nel secondo tempo secondo me ha lasciato correre un po’ troppo. Il gol per me è importante ma sarebbe stato più importante portare a casa i 3 punti”.

Davide Di Pasquale: “Sul gol potevamo e potevo fare meglio, in ogni caso abbiamo concesso poco a parte naturali occasioni da contropiede. Noi abbiamo preso una traversa, il loro portiere ha fatto due miracoli e quindi a mio avviso meritavamo noi la vittoria. Sono stato chiamato in causa per il problema di Ferrario e sono felice per aver giocato, è il mio lavoro farmi trovare pronto per il mister. Che significato ha questa gara? La partita di oggi ci deve servire da lezione per il futuro, anche se oggi rispetto ad altre partite ci abbiamo messo quella cattiveria che serve per vincere, forse è mancata un po’ di fortuna che abbiamo avuto a Lumezzane”.

Massimo Loviso: “Era una partita molto importante per me, forse ho forzato in settimana per esserci perché mi sono fatto male, negli spogliatoi poi ho concordato col mister che non era il caso di tornare in campo perché sentivo dolore. Ho detto ai miei compagni che venire qui sarebbe stato emozionante, questo pubblico sa dare grande carica, anche a chi gioca contro come noi. Noi stiamo crescendo, siamo un gruppo giovane ma sano. La Samb? Non pensavo a questo exploit da subito ma ora può giocarsela, certo ci sono squadre più attrezzate ma la Samb se la può giocare. Fischi? Sarei un ipocrita a dire che non mi aspettavo i fischi, ma l’amore per la maglia e la squadra rimane. Ho il peccato di aver giocato per l’Ascoli? Ho fatto una scelta professionale all’epoca ce ho già rimosso, sono 10 anni che vengo qui in vacanza e lo faccio sempre con entusiasmo e memore dei bei tempi passati. “

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.520 volte, 2 oggi)