GROTTAMMARE – Il Mese della Partecipazione continua con un altro sentito incontro: la “Giornata della Trasparenza“.

L’appuntamento dedicato al contrasto della corruzione, si è svolto venerdì 25 novembre nella Sala Consiliare di Grottammare.

La riunione ha toccato un tema purtroppo molto frequente nel territorio marchigiano, al quale negli ultimi anni si è cercato sempre più di mettere un freno. L’appropriazione illecita di fondi, la concessione di appalti dietro tangenti, la costruzione abusiva, sono tutti problemi diffusi nel territorio, e le statistiche dipingono un quadro decisamente negativo dei loro effetti economico-ambientali.

Un primo segnale di cambiamento, però, c’è stato, e ha preso forma nella legge 190 del 2012: con il decreto attuativo, ogni Comune italiano è ora tenuto a pubblicare sul proprio sito tutte le cifre di bilancio, ovvero deve informare i cittadini di ogni spesa effettuata. La legge impone anche un codice di comportamento da parte del personale, e autorizza a nominare un apposito controllore che assicuri il rispetto della trasparenza.

Grottammare ha scelto per questo compito il Segretario generale Angela Piazzolla, la quale è intervenuta alla riunione per spiegare i doveri di un’amministrazione trasparente. Sono intervenuti anche il sindaco Enrico Piergallini, Franco Pignotti, Fabio Amici e Samuele Mascarin, Assessore al comune di Fano.

L’assessore Mascarin ha affermato: “Grottammare è un ottimo esempio per i Comuni della provincia, in quanto si sta impegnando fortemente per promuovere non solo una corretta gestione degli affari pubblici, ma anche il coinvolgimento dei cittadini alla vita politica locale. E non si parla solo di cittadini adulti: il Consiglio Comunale dei Ragazzi, per esempio, è stato creato proprio per far partecipare i più giovani agli affari di pubblica amministrazione, per sensibilizzarli ancora prima che raggiungano l’età di voto. Una vera e propria educazione politica”.

Alcuni giovani del Consiglio erano presenti anche all’incontro del 18 novembre e hanno ricevuto varie menzioni.

Durante la serata, gli oratori hanno illustrato la pagina del sito dove è possibile leggere la documentazione, e hanno annunciato la prossima apertura di un nuovo sportello on-line: tramite un apposito modulo, a breve, sarà possibile per chiunque presentare istanze al Comune, senza doversi recare di persona sul posto.

“La spinta alla trasparenza – ricorda il sindaco Piergallini – è fortissima in questo momento, e si stanno facendo molti progressi:da un lato ciò è dovuto alla coscienza del cittadino, dall’altro all’utilizzo delle nuove tecnologie come strumenti di controllo. Questo però non basta per eliminare la corruzione, il problema sarà risolto solo quando cambierà il pensiero politico, e si orienterà verso un interesse più forte per il cittadino”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)