SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’agenzia di stampa Ansa ha diramato nella giornata del 22 novembre un toccante reportage sui bambini di Arquata del Tronto ospiti a San Benedetto del Tronto dopo il sisma del 30 ottobre.

Sono state riportate testimonianze di alcuni alunni come Gaia che afferma: “Si, mi piace vedere il mare e le barche al mattino al porto prima di venire a scuola, ma io sono abituata alla montagna e voglio tornare lì”.

Sono 74 tra ragazzi e bambini gli studenti in Riviera compongono 5 classi delle elementari, 3 delle medie e una dell’infanzia.

E’ riportata anche la testimonianza di Francesco che viveva a Pescara del Tronto: “Casa mia ormai è come una sottiletta. Inizialmente volevo andare a scuola ad Ascoli ma i miei compagni di classe mi mancavano troppo e ho deciso di tornare con loro”.

E’ stata sentita anche l’insegnante Agostina Petrucci: “I bambini stanno quasi tutti in albergo qui sulla costa, qualcuno ha casa, dove prima veniva solo d’estate per le vacanze e ora deve viverci. Si adattano facilmente e in questa scuola stanno bene, specie dopo aver fatto lezione sotto la tenda, una soluzione buona solo per il breve periodo”.

All’interno della struttura ci sono delle testimonianze della terra d’origine: una piccola foto (quasi un santino) di Arquata, riproduzioni della Rocca che domina il paese e del tempietto di Capodacqua, adottato ora dal Fai.

C’è anche incorniciata la maglia dell’attaccante del Torino e della Nazionale Italiana, Andrea Belotti, con una bella dedica: “A tutti i bambini di Arquata e che possano tornare a sorridere”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.227 volte, 1 oggi)