PORTO SANT’ELPIDIO – Musica, colori, atmosfera giocosa, tanto divertimento e ospiti importanti sono stati gli ingredienti dell’opening di Volley Angels Project svoltosi al Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio. «Enjoy, perché divertirsi è una cosa seria» era il tema della serata, caratterizzata dalla trasformazione di tutti gli allenatori della società, del direttore sportivo Fulvio Taffoni e di molte delle atlete in allegri clown con tanto di volti dipinti e nasi rossi a fare da fil rouge della serata.

Un’atmosfera che ha coinvolto tutti, ospiti compresi, al punto che (tra gli altri) anche il presidente regionale della federazione italiana pallavolo Franco Brasili, il palleggiatore della Lube e della nazionale statunitense Micah Christenson e lo schiacciatore della Videx Grottazzolina Federico Moretti hanno accettato di buon grado di indossare il naso rosso nel corso dei loro interventi. Ma è stata una serata (presentata da Riccardo Minnucci) allegra e cosparsa di divertimento grazie anche alla trovata di far comparire nel corso della serata dei grandissimi palloni in platea che sono stati palleggiati a lungo dalle atlete piccole e grandi della società in un clima di grande ilarità.

Eccezionali sono stati gli interventi dell’affermato rapper sambenedettese J-And che, prima con un free style su Volley Angels e poi con i suoi due successi «Grazie a voi» e «Lu mare», ha emozionato il folto pubblico che ha partecipato con voce e coreografie alle performance canore. Spettacolari sono stati poi gli intermezzi teatrali dell’allenatrice Luigina Di Ventura che, calatasi nei panni di un coloratissimo clown, ha divertito e commosso la platea.

Negli interventi dei vari ospiti (erano presenti anche gli assessori allo sport di Porto Sant’Elpidio Milena Sebastiani e di Porto San Giorgio Valerio Vesrpini, il presidente provinciale della Fipav Fabio Carboni, il delegato provinciale del Coni di Fermo Vincenzo Garino e l’allenatore della Videx Grottazzolina Massimiliano Ortenzi) è stato rimarcato più volte come la realtà di Volley Angels sia in continua ascesa, sia quantitativa che qualitativa e di come attraverso lo sport fatto con divertimento e passione i bambini possano crescere bene. Tutte le formazioni hanno poi fatto la propria passerella sul palco, ognuna accompagnata da uno degli ospiti, con la squadra di serie D che ha concluso la parata.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)