SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 25 novembre si celebra su iniziativa delle Nazioni Unite la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

E’ un tema che le cronache portano sempre più spesso alla ribalta e al quale l’Amministrazione comunale, in particolare l’Assessorato alle pari opportunità guidato da Antonella Baiocchi, intende dare il giusto rilievo con due eventi in programma il 25 e il 26 novembre.

Venerdì 25 novembre è in programma in Palazzina Azzurra una conferenza sul tema “Gelosia e possesso”. L’incontro intende approfondire, con l’aiuto di esperti, i motivi per cui due sentimenti come la gelosia e il possesso assumano forme parossistiche che degradano nella violenza domestica, nello stalking fino all’omicidio. Perché sempre più spesso il concetto di amore si trasforma in gelosia, bisogno di possedere l’altro anche a costo di annullarne la vita? Ne parleranno l’antropologa Maria Rita Bartolomei (che interverrà su “Possesso e onore”, la psicanalista e scrittrice Pascale Chapaux Morelli (il suo intervento verterà su “Manipolazione affettiva”) e l’assessore Antonella Baiocchi, in qualità di psicoterapeuta e criminologa, che relazionerà su “Gelosia e amore: miti e verità”.

Sabato 26 novembre, invece, all’Auditorium comunale “Tebaldini”, con inizio alle ore 10, si parlerà di “Amore e violenza”: alla presenza di alcune classi delle scuole superiori cittadine, dopo i saluti delle autorità, sarà trasmesso il radioracconto “Storia di Luca” per la voce di Mara Vena. Verrà narrata la storia di questo ragazzo che passa da un momento di innamoramento puro alle fasi distruttive della gelosia possessiva per giungere al femminicidio. Un esito che troppo sposso siamo costretti a vedere dalle cronache dei mezzi di informazione. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista Laura Ripani.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti i cittadini.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)