LUMEZZANE- Vi proponiamo le interviste raccolte al “Tulio Saleri” dopo Lumezzane-Samb, finita una a zero per i ragazzi di Ottavio Palladini che sfruttano un goffo autogol di Bonomo e portano a casa il massimo risultato.

Ottavio Palladini:  “Sapevo che oggi sarebbe stata una partita difficile, avevo visionato il Lumezzane e hanno fatto quello che temevo, riuscendo a bloccarci offensivamente anche se dopo un avvio difficile siamo riusciti a riprenderci a fine primo tempo. L’indecisione di Bonomo ci ha sicuramente favorito ma dopo siamo stati bravi a contenerli, non ho visto grosse occasioni da parte loro. Non era fuorigioco il loro gol? Forse Barbuti è stato rimesso in gioco ma l’arbitro aveva già fischiato e il segnalinee aveva alzato la bandierina.” Il mister parla poi della prova dei suoi: “Non solo Berardocco, in molti oggi hanno sbagliato passaggi facili. Il Lumezzane per me non demeritava, hanno i numeri per far bene anche se sono giovani. Come giudico la gara di Sabatino? Come tutti gli altri anche oggi ha corso come un dannato”. Chiosa poi sui prossimi impegni e su Franco Fedeli , oggi assente in Lombardia:” In casa giocheremo con più serenità ma dobbiamo pensare a gara per gara, ripeto prima la salvezza.Se il presidente sarà contento? Mi auguro di sì, Non so se ha visto la partita da casa ma sarà sicuramente contento per il risultato.”

Renzo Cavagna (presidente Lumezzane): “Sono molto arrabbiato per una sconfitta che non meritavamo, avrei preso male anche un pareggio per come abbiamo giocato oggi, sono furioso per il gol valido che ci è stato annullato. A San Benedetto non lo avrebbero annullato.”

Andrea Fedeli: “Mio padre ha visto al partita, questi sono i tre punti più pesanti del campionato. Al di là dei meriti del Lumezzane oggi abbiamo sbagliato tantissimo e sempre in un fazzoletto di campo. Il calcio è anche queste cose, episodi come l’autogol,  proprio per questo motivo i tre punti li prendiamo molto volentieri. Mio padre? Quando vinciamo 1 a 0 vuole vincere 2 a 0, difficile accontentarlo ma va bene così. Siamo una squadra che sta stupendo, non posso dire niente di male ai ragazzi.  Il mercato? Se io fossi il Ds non saprei chi prendere, tutti stanno facendo molto di più di quello che mi aspettavo.”

Nicolas Di Filippo: “Loro sono una bella squadra, sarà difficile per tutti vincere qui. Il gol annullato? Non conosco bene la regola ma prima era in netta posizione di fuorigioco. Abbiamo sì fatto molto errori nei passaggi ma non è stata  una vittoria fortunata perché abbiamo avuto molta compattezza. Prima di tutto dobbiamo arrivare ai 45 punti che ci garantiscono la salvezza poi vediamo, comunque ce la giocheremo con tutti fino all’ultima partita, non ci sentiamo inferiori a nessuno”

Vincenzo Aridità:  “E’ stata una mia bella prestazione a livello personale? Non era facile venire qui a giocare per vincere, nel primo tempo l’abbiamo gestita meglio. Poi dopo l’ 1-0 un po’ di timore. In effetti non ho fatto mai una grande parata ma il mio compito è anche quello di far stare tranquilli i difensori principalmente. Gol annullato? Io ho visto il segnalinee alzare la bandiera. 180 minuti di imbattibilità , pensi a un record? Qualcuno se lo augura. “I record li lasciamo agli altri. Fare punti qui non era facile e questo è tutto quello che conta. Io titolare fisso? Sono a disposizione io voglio dare il mio contributo importante alla squadra.”

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.689 volte, 1 oggi)